mercoledì 17 ottobre 2018

Antipode: l'aereo del futuro che vola da Londra a New York in 11 minuti

Ipad Skreemr 4
Undici minuti. Tanto impiegherà in futuro l'aereo Antipode per percorrere la distanza tra Londra a New York. L' industriale canadese Charles Bombardier ha creato molto scalpore con il suo concept Skreemr, un velivolo supersonico progettato per passeggeri commerciali.
Un vero fulmine, che raggiunge Mach 10. Il primo concept supersonico sviluppato da Bombardier era in in grado di trasportare fino a 75 persone a una velocità 10 volte superiore rispetto a quella del suono.
Nonostante il suo fascino, l'idea futuristica presentava alcuni difetti tecnici, legati al calore e alla rapida accelerazione.
“Non sono sicuro che i materiali siano in grado di resistere al calore, alla pressione e allo stress strutturale” aveva detto Bombardier.
Ipad Skreemr 2
Ipad Skreemr 3
Ma l'uomo non si è arreso. Poco dopo il debutto di Skreemr e dopo aver visto i punti deboli, il team di Imaginactive ha iniziato a lavorare su un altro concept ipersonico: Antipode.
antipode
Si tratta di un business jet di lusso in grado di raggiungere Mach 24, più del doppio della velocità di Skreemr e quasi 12 volte più veloce del Concorde. L'aereo è stato progettato per trasportare un massimo di 10 persone fino a 20.000 chilometri in meno di un'ora.
Ecco i tempi di volo di Antipode:
Da New York a Londra - 11 minuti
Da New York a Parigi - 12 minuti
Da New York a Tokyo - 22 minuti
Da New York a Dubai- 22 minuti
Da New York a Shanghai - 24 minuti
Da New York a Hong Kong - 26 minuti
Da New York a Sydney - 32 minuti.
“Volevo creare un concept di aereo in grado di raggiungere gli antipodi il più velocemente possibile” ha detto Bombardier.
Secondo il suo ideatore, il costo della produzione di Antipode sarebbe addirittura inferiore a quella di Skreemr poiché sarebbe più piccolo e utilizzerà la tecnologia esistente.
Fonte tratta dal sito 
Francesca Mancuso

 

sabato 13 ottobre 2018

Il mistero di Canneto di Caronia

venerdì 12 ottobre 2018

La fantascienza diventa realtà: la Cina presenta il fucile d’assalto laser

La Cina crea una nuova arma laser che può cambiare radicalmente il modo di fare la guerra. Non è fantascienza, ma la realtà. Una realtà che ormai da anni sembra voler superare l’immaginazione, a giudicare dagli sviluppi della tecnologia in campo militare. E in cui Pechino sta assumendo un ruolo di primissimo piano.
La notizia di questa nuova arma è stata riportata dal South China Morning Post. A detta del quotidiano di Hong Kong, “la Cina ha sviluppato una nuova arma laser portatile in grado di colpire un bersaglio a quasi un chilometro di distanza”.

L’arma in questione è il fucile d’assalto laser Zkzm-500, classificato come “non letale” nel progetto, ma la cui potenza dimostra l’esatto opposto. Come hanno testimoniato i ricercatori coinvolti nel progetto, l’arma produce un raggio di energia che non può essere visto a occhio nudo ma che può passare anche attraverso le finestre provocando  la “carbonizzazione istantanea” dei tessuti umani. Un’arma devastante che può modificare in maniera sensibile le capacità belliche di un esercito se poste su larga scala. 

Le caratteristiche dell’arma

L’arma laser sviluppata dai progettisti cinesi ha un calibro di 15 millimetri, pesa tre chili e ha una portata almeno di 800 metri. Il prototipo, per adesso, può sparare più di mille “colpi”, ciascuno della durata non superiore a due secondi.
Già utilizzabile su autoveicoli o imbarcazioni, dalla Cina confermano che adesso è pronto per la produzione di massa e che le prime unità saranno probabilmente assegnate alle squadre antiterrorismo.
Come spiegato dal quotidiano cinese, “nel caso di una situazione di presa di ostaggi, potrebbe essere usato per sparare attraverso le finestre ai bersagli e disabilitare temporaneamente i rapitori mentre altre unità si spostano per salvare i prigionieri”. Ma il suo utilizzo può essere davvero molteplice. Si pensi alle operazioni militari segrete. Poiché il laser è stato sintonizzato su una frequenza invisibile e non produce alcun suono, sarà difficile capire se un episodio sia da considerare un attacco o un incidente.
Secondo i ricercatori, che hanno mantenuto l’anonimato per ovvi motivi di riservatezza vista l’importanza del progetto, i fucili saranno alimentati da una batteria ricaricabile al litio simile a quella presente negli smartphone. E questo particolare, cioè quello della batteria a litio, va preso in considerazione anche per comprendere l’importanza che le riserve di questo materiale hanno e avranno nelle mosse delle potenze mondiali.

 L’azienda produttrice e l’impegno della Cina

Il prototipo della rivoluzionaria arma è stato realizzato da Zkzm Laser, una società di proprietà dell’istituto di Xian. Il laboratorio non ha la licenza per produrre armi, il che rende necessario ai produttori intraprendere una partnership con chi è in grado di produrre e vendere armamenti. L’idea è di produrre quest’arma su larga scala con un prezzo di 100mila yuan a fucile. In pratica ogni arma costerà intorno ai 15mila dollari.
Il governo cinese ha già messo sotto stretto controllo il progetto. I funzionari statali controlleranno sia la progettazione che la produzione. E la distribuzione sarà destinata esclusivamente ai militari e alle forze di polizia cinesi. La potenza dell’arma non permette infatti una sua vendita anche ai privati. I rischi di un suo abuso sono enormi.

Le armi laser e la sfida con gli Stati Uniti

Negli ultimi tempi, Cina e Stati Uniti hanno intrapreso una vera e propria corsa agli armamenti laser. Non a caso, negli ultimi mesi il Pentagono ha più volte lanciato allarmi sull’utilizzo di nuove tipologie di laser da parte delle forze dell’Esercito popolare che hanno messo a serio rischio la navigazione degli aerei americani vicino alle basi di Pechino.
Gli ultimi episodi, nel Pacifico e vicino le coste di Gibuti, hanno ribadito un concetto chiaro: la Cina è in piena fase di crescita in questo settore. E da Washington sono preoccupati per i rischi che queste armi possano comportare per la supremazia tecnologica e militare nei settori caldi del pianeta in cui sfidano l’influenza cinese.
Da tempo la comunità internazionale fa leva sul Protocollo delle Nazioni Unite sulle armi laser accecanti – contenuto nella Convenzione Certain Conventional Weapons – per chiedere una limitazione. Ma questo protocollo internazionale si concentra sulle armi di prima generazione e vieta l’uso di quelle che potrebbero causare la perdita permanente della vista.
Il problema è che lo Zkzm-500 è classificato dal governo cinese come “arma non letale”. E formalmente non è del tutto errato poiché è un tipo di arma che non è esplicitamente progettata per uccidere un bersaglio vivente. Come spiegato dai ricercatori dell’azienda produttrice, i laser non possono uccidere un bersaglio con un solo colpo. Lo possono fare se sparano a una persona abbastanza a lungo, perché inizierebbero bruciare una parte del loro corpo, tagliandolo come un bisturi..
Fonte tratta dal sito .

giovedì 11 ottobre 2018

La marina americana ha comprato il suo primo enorme cannone laser

Questa arma, pensata per friggere i droni, potrebbe solcare i mari entro il 2020.

Un test del laser montato da 30 kilowatt montato sulla USS Ponce. Immagine: U.S. Navy foto di John F. Williams/Wikimedia Commons
A fine gennaio, la marina americana ha mollato 150 milioni di dollari per un paio di nuovi cannoni laser. Uno dei cosiddetti "High Energy Laser," costruito da Lockheed Martin, è pensato per essere testato a terra.
L'altro finirà in mare a bordo del destroyer Alreigh Burke entro il 2020, rendendolo potenzialmente la prima, grossa e operativa arma a "energia-diretta" del mondo.
Il laser di Lockheed, a quanto pare, necessita fino a 150 kilowatt di potenza per colpo — abbastanza per friggere barche e droni. Aggiornare il laser a 300 kilowatt, migliorando così anche la sua portata e potenza, gli potrebbe permettere di distruggere missili veloci in arrivo prima che colpiscano il loro bersaglio.
Pubblicità
Un laser spara più rapidamente e a costi minori, per colpo, dei lanciatori di missili odierni e dei fucile convenzionali. La marina sta facendo affidamento su laser rapidi e poco costosi per poter pareggiare la potenza crescente della flotta cinese.
La marina ha annunciato l'acqua dei cannoni a energia diretta il 26 gennaio, poco meno di un anno dopo aver chiesto per la prima volta una commissione per un'"arma laser provata" che potesse essere installata nel "periodo più breve possibile" sui destroyer. Quattro aziende si sono cimentate nell'impresa.
L'annuncio del contratto è arrivato qualche giorno prima che circolassero delle foto che raffigurano, apparentemente, un prototipo di railgun magnetica sul ponte di una nave da guerra cinese al porto di Yangtze River. Una railgun sfrutta il magnetismo invece che la polvere da sparo per lanciare i propri proiettili, fornendo al colpo maggiore portata e potenza.
La marina americana ha sperimentato con le railgun a terra, ma deve ancora farlo sul mare. Con questa mossa la Cina si è posta più avanti degli Stati Uniti per ciò che riguarda una tecnologia militare chiave.
Le armi elettromagnetiche e quelle a energia diretta differiscono in molti modi, ma per altri aspetti fanno la stessa cosa. Entrambi si affidano alla potenza elettrica anziché alla polvere da sparo, rendendole quindi più rapide delle vecchie armi. Entrambe possono distruggere navi, missile e aerei, rendendole potenzialmente delle armi di difesa molto versatili.
Pubblicità
I missili possono arrivare a costare milioni di dollari ciascuno, mentre i colpi laser richiedono qualche manciata di dollari di spesa. È una premessa piuttosto importante quando si parla di guerra. La marina ha installato un laser sperimentale da 30 kilowatt sulla nave anfibia USS Ponce nel 2014, e l'ha provato su corto raggio.
La marina si aspetta che il laser di Lockheed sia ben più potente, e si sta già preparando a ordinarne un altro po. Il contratto di gennaio include un accordo da 800 milioni di dollari. Abbastanza per comprare altri 10 laser e armare il 10 percento della flotta di destroyer
Questo articolo è apparso originariamente su Motherboard US.
Fonte tratta dal sito 

martedì 9 ottobre 2018

Scienziati dell’Esercito USA pronti per ripetere l’esperimento di “Teletrasporto” di truppe militari!


Scienziati dell’Esercito USA pronti per ripetere l’esperimento di “Teletrasporto” di truppe militari!
Era il mese di Aprile 2016, quando scienziati dell’esercito USA diffusero la notizia di un esperimento di teletrasporto testato con successo, trasferendo una squadra completamente attrezzata da un centro di ricerca e sviluppo del Massachusetts ad una zona di addestramento e formazione militare della NATO in Germania. La notizia era stata confermata attraverso il Natick Soldier Systems Center della US ARMY (notizia pubblicata ad Aprile 2016 dal NSSC).
Ora lo stesso team di ricercatori della US Army, è pronto ad effettuare altro esperimento di teletrasporto e lo farà tra un mese circa (Aprile 2017).
Il Teletrasporto sarebbe il processo di oggetti in movimento da un luogo all’altro con la trasformazione della materia in una qualche forma di energia e la sua successiva ricostituzione altrove, in base alla famosa formula di Einstein: E = m.c². E ‘importante notare che il teletrasporto come definito qui e nella fantascienza non ha alcuna relazione con il teletrasporto quantistico, un termine tecnico-scientifico utilizzato nella fisica quantistica per indicare il trasporto delle informazioni attraverso particelle quantiche di luce.
Risultati immagini per 'teleport' Soldiers Us Army
Molti conoscono l’idea di teletrasporto attraverso la serie di Star Trek, sulla base di racconti scritti da Gene Roddenberry, dove il capitano Kirk, Spock, McCoy e altri dell’equpaggio dell’astronave Enterprise, venivano trasferiti dalla loro nave alla superficie di un pianeta o ad altre navi con incredibile facilità. Il film La Mosca, tuttavia, aveva già esplorato questa idea relativa ad apparecchiature che consentono il  teletrasporto della materia, teoria che stava alla base di un racconto di George Langelaan del 1958.
Ritornando all’epidosio del teletrsporto del 2016, i nove volontari militari di ricerca umani, si trovavano presso l’Advanced Individual Training, stavano partecipando ad esperimenti nel Doriot Climatic Chambers della NSSC quando scomparvero e pochi istanti dopo si sono materializzati presso l’Area Formazione e addestramento (NATO-USA) di Grafenwoehr, ed erano completamente illesi. Le Doriot Climatic Chambers sono in grado di replicare qualsiasi clima o il tempo del mondo, ma non sono mai stati prima utilizzati in questo modo.
I funzionari Natick sono rimasti basiti e si sono esaltati dall’evento occorso, che promette un giorno di rivoluzionare il modo in cui le truppe americane e le attrezzature possono essere trasportati in tutto il mondo. Si potrebbe anche fare in ultima analisi,  una valutazione sul teletrasporto di truppe in alcune basi all’estero che sono obsolete, dove potrebbero essere sfruttate per i focolai di crisi in un batter d’occhio.
“Nessuno è più colpito di me da quello che è accaduto”, ha detto il Dr. Benjamin Storm, che gestisce le celle climatiche a Natick. «è stato un momento, mentre stavo parlando con i giovani soldati, da un tratto sono tutti svaniti nel nulla.”
Immagine correlata
I soldati erano vestiti in tenuta da combattimento per l’esperimento rivoluzionario e monitorati da Storm e i suoi colleghi quando sono stati inviati da un continente all’altro. Ci sono alcune fotografie della manifestazione di teletrasporto che sono state registrate attraverso le telecamere e sono state rilasciate dall’esercito.
Dopo gli esami medici approfonditi effettuati in un ospedale militare, i soldati che hanno partecipato all’esperimento, sono ritornati negli Stati Uniti in servizio alla Natick. La Task Force prevede di ripetere gli esperimenti e registrare i primi risultati dal mese Aprile 2017 teletrasportando truppe dagli tati Uniti alla Germania. Ci siamo quasi, manca un mese.
Fonte tratta dal sito .
 

sabato 29 settembre 2018

Segreti svelati sulle Divinità.Le Divinità … chi erano…

Provare a dire, spiegare, delle Divinità è cosa alquanto complessa e difficile.
Per poter capire realmente delle Divinità si deve, necessariamente, uscire dai comuni “credere” scontati, ovvero da/dalle certezze culturali che riguardano (e caratterizzano) solo la nostra attuale cultura. In altre parole bisogna riuscire a “pensare” diversamente… , molto diversamente.
Se tale cosa non avviene… allora si rappresenteranno tali Divinità per un qualcosa che non corrisponde affatto alle cose come sono realmente…
Proviamo quindi a fare un “viaggio”… in concettualità “oltre”… con “altro” modo di Vedere…
Occhio di Horus
Ancor prima di poter parlare di Divinità è necessario chiarire alcuni elementi (concetti) senza i quali non si può/potrà procedere in tale comprensione.
La nostra realtà è caratterizzata dallo spazio e dal tempo.
Spazio da intendersi come luoghi, come persone e più in generale come “esseri viventi” e come “cose-oggetti” .
Esseri viventi che hanno tutti un loro proprio corpo fisico-materiale.
Tempo come un “fiume” che scorre e dove ognuno “viaggia” dal passato verso il futuro.
Tali cose (concetti) sono realtà solo ed esclusivamente della nostra realtà spazio-temporale.
Poi… , “fuori” da tale nostra realtà, non si sa nulla, assolutamente nulla, né dello spazio né del tempo (che “scorre”) e ciò comporta non poche conseguenze…
Cosa c’è dunque “fuori”?
Vi sono una infinità di altre realtà… che potremmo come definire di tipo “orizzontale” e di tipo “verticale”.
Le altre realtà orizzontali sono “altri mondi” o universi ma con caratteristiche differenti dal nostro di “mondo” (appunto spazio-temporale).
Le realtà di tipo verticale si possono riassumere, semplificando al massimo, in quattro tipologie:

  • Realtà “dense” (e la nostra è tra queste)
  • Realtà Astrali (o sottili-astrali)
  • Realtà Astratte
  • Realtà Assolute
Serve ovviamente qualche spiegazione.
Le realtà dense sono “abitate” da “esseri viventi” e per noi sono considerati in relazione ad un loro specifico corpo fisico-materiale ed in termini psicologici quali persone, ovvero “personalità” singole, uniche e distinguibili da tutte le
altre.
Altro elemento essenziale da conoscere e sapere (di cui nessuno tratta…) è che in tali realtà gli “esseri viventi” non sono in grado di “compenetrarsi” l’ uno con l’ altro.
Le realtà sottili dette Astrali sono abitate da “esseri sottili” ovvero che non hanno un “corpo denso” materiale che li distingue l’ uno da l’ altro con assoluta certezza.
Ciò comporta, permette loro, di “compenetrarsi”… e le conseguenze sono a dir poco enormi…
Tale compenetrarsi per noi “Qui” corrisponde al “assorbire in se” (nutrirsi) dell’ altro… , per loro la cosa è vista alquanto diversamente… visto che l’ “assorbimento” dell’ altro non implica (necessariamente) né la “di-sparizione”
(morte) dell’ altro né (necessariamente) un qualche danno recato all’altro.
Un “essere astrale” che “riesce” ad incarnarsi nella nostra realtà… tenderà a continuare a “pensarla” in tal modo… anche se “qui” ci sono di certo delle… “conseguenze”…
Le realtà astratte non sono abitate né da esseri viventi né da esseri sottili ma da “concettualità astratte”.
Concettualità assolutamente Astratte …
L’ essere umano ha grandi difficoltà a considerare (pensare e cogliere) che possano esserci realtà assolutamente astratte e definibili solo quali “concettualità” visto che egli crede che tutto è/sia riconducibile a un qualche corpo–persona o oggetto comunque fisico-materiale.
Infine vi è una realtà definita assoluta.
Questa è la realtà delle Divinità.
È il loro vero ed unico “Mondo di Realtà”.
Cercare di dare qualche spiegazione di tale realtà e cosa praticamente impossibile…
Tanto è vero che, in genere, ci si accontenta dire che… “Uno è Tutto e Tutto è Uno”… che certo può suonare “importante” ma che poi cercare di “spiegarselo”…
Forse il modo migliore… è definire tale realtà come uno Stato di Coscienza Assoluto… ovvero non “parcellizzato” nelle infinite differenze (me/te, alto/basso, prima/dopo, bello/brutto, causa/effetto, etc).
Dunque le Divinità non appartengono, ne possono appartenere, ad altre realtà che sono appunto caratterizzate dalle “parcellizzazioni” o “differenze”, etc.
Detto di tali necessarie premesse… si può allora cercare, solo cercare… di dare alcune indicazioni su chi siano le Divinità e cosa, invece NON sono le Divinità.
Cosa non sono :
  • Non sono persone
  • Non sono esseri sottili o “spiriti”
  • Non sono “extra-terrestri”
Qualcuno crede e definisce le Divinità quali “re” (regnanti di popoli) che hanno abitato il nostro pianeta.
Re, regnanti dinastici, ovvero persone dotate di corpo fisico-materiale, dai grandi poteri “extra-umani” e di grandi conoscenze tecnologiche.
Qualcuno crede anche che i vari miti e leggende narranti di Divinità sono da rapportarsi, appunto, a persone, in carne ed ossa, che come tutti gli altri… si sposavano, avevano figli, dovevano nutrirsi, dormire, potevano ammalarsi… ed infine, naturalmente, morivano .
Si crede anche che fosse logico e normale che le Divinità litigassero (come noi gli umani…) tra loro per accedere o difendere il loro Potere Terreno…
Tutto ciò non solo è, palesemente, falso (se ci si riflette) ma è logicamente impossibile se si SA che le Divinità, in quanto tali, non sono e non possono essere “collocate” nella sfera delle realtà dove esistono persone – corpi
fisico-materiali.
Qualcuno crede che le Divinità siano assimilabili ad “esseri sottili”, ovvero dell’ astrale.
In particolare c’è chi, in tal senso, dice anche di Divinità “fuori controllo” (che necessitano di “assorbire” la nostra energia …) e di quelle “sotto controllo”.
Controllo di CHI? Forse degli umani?
Ciò non toglie che vi siano, vi possano essere, entità sottili, astrali, che si credono quali divinità… e che gli stessi umani, confondendosi, possano credere che tali entità astrali siano divinità… che se fuori controllo sono per noi
pericolose (o potenzialmente pericolose) e che altre invece siano “controllate” proprio dagli umani a proprio… “beneficio”…
Ciò può essere vero… ma tali “Egregori” non sono in realtà vere Divinità.
Sono solo “creature” dell’ Astrale…, del/dei Piani/realtà dell’ Astrale.
Sapere ciò… fa una differenza di enormi portate…
 
 
Le Divinità non sono neppure assimilabili ad esseri o creature od entità di tipo “extra – terrestre” che poi… per i più il concetto viene ridotto ad abitatori provenienti da altri pianeti (magari simili alla nostra Terra)… che viaggiano
con “navicelle spaziali” per visitare o, peggio, dominare il nostro pianeta e il genere umano.
Le Divinità non necessitano certo di “navi spaziali”… e non riescono neppure lontanamente a concepire concetti quali potere, dominazione, sfruttamento, etc…
Ciò non toglie, ovviamente, che altre “razze” di “viventi” (extra-terrestri) non possano avere tali intenzioni… e in tal caso è bene capire che… una eventuale “civiltà” dotata di grande tecnologia… non implica che sia una “civiltà” di “grande evoluzione” spirituale…
Ma tutto ciò non ha ne può avere alcun riferimento alle e con le Divinità.
Le Divinità appartengono a Realtà talmente diverse dalla nostra che sono praticamente impossibili da potersi descrivere e comprendere (in tale “qui”) e dove tutto è… solo puro Stato di Coscienza.
Puro Stato di Coscienza che è, di per se, cosa assolutamente astratta… e quindi da poter comprendere, appunto, solo in tali termini…
Le Divinità quindi non sono neppure “raffigurabili” in immagini rappresentative.
Ciò che viene creduto immagine rappresentativa (artistica) delle Divinità sta invece ad indicare loro specifiche caratteristiche funzionali… (ancora concetti astratti…).
Ad esempio una specifica Divinità rappresentata assisa (seduta) non ha lo stesso “senso-significato” funzionale… della stessa Divinità rappresentata in piedi.
Così è anche per i “simboli” e/o “strumenti” che detengono , non sono da intendere quali “oggetti regali” ma simbolicità di funzioni…
Dire quindi, ad esempio, che la Divinità (creduta dell’ Antico Egizio) denominata RA sia una Divinità solare… non vuol dire assolutamente nulla… né di RA né su RA.
Invece dire che RA è come dire della “Manifestazione” (o ancora meglio la Manifestazione che si Manifesta)… indica qualcosa di molto preciso… , ovviamente per chi sa di tale significato…
Ma dire (pensare) di Manifestazione comporta dover trattare con Concettualità Astratte e non con cose-oggetti o di/con persone…
Quindi RA non ha nulla a che vedere con il sole… anche se la Concettualità Sole poteva essergli “attribuita”… Era un suo “attributo”… in quanto Manifestazione (anche) della Luce…
Così è anche per il così detto “Occhio di RA”… che invece sarebbe sempre e bene definirlo come “Occhio di Horus”… visto che era (ed è) l’ “Occhio che Misura” (ancora un altro concetto astratto … con cui avere a che fare…).
Divinità egizie
Divinità egizie
Per le Divinità non c’è il tempo, non c’è lo spazio, non ci sono luoghi, non ci sono né persone (personalità) separate e neppure “cose-oggetti”.
Per le Divinità non è possibile concepire del fare la “differenza” tra “questo e quello”.
Le Divinità non hanno tempo… quindi non erano… ne sono e neppure, solo, saranno…
Sono… da sempre ed eternamente…
Tutto è Uno e Uno è Tutto, appunto…
Siamo noi, solo noi, ad avere “problemi” a comprendere ciò e a voler (allora) semplificare (banalizzare) tali Complessità… rapportando e rappresentando con termini a noi… consueti.
Non sarebbe male però… magari e almeno, provare a cogliere (fare) la differenza tra ciò che è… e ciò che “sembra essere” (perché così è tramandato storicamente)… ed uscire (finalmente) dall’inganno percettivo…
Solo per chi vuole… , ovviamente…
Fonte tratta dal sito  .

martedì 25 settembre 2018

Westworld: Una storia sul transumanesimo e sulle dottrine luciferine

Oggi esploreremo uno show televisivo molto popolare, il cui simbolismo e i messaggi sono veramente “occulti” in natura e sono stati incorporati nel subconscio delle masse con il piano di germogliare nel coscio in un futuro prossimo.

Lo show in questione è Westworld della HBO e oggi esploreremo la sinistra agenda incorporata in esso…
LE FALSE REALTA` DEGLI ILLUMINATI
Una dichiarazione generale sull’intera dottrina Westworld; possiamo dire che è la presentazione delle false realtà che devono essere accettate dalle masse per inaugurare il Nuovo Ordine Mondiale. Questa “New Age” promette di spingere i confini dell’umanità verso la il transumanesimo (ne parleremo più avanti).
La ragione per cui sostengo tutto cio` è una semplice riflessione sul cammino che la razza umana ha intrapreso ormai da un po. La tecnologia utilizzata per consentire all’uomo di passare progressivamente da un esistenza basata sula carbonio ad una basata sul silicio è simile alla favola di Icaro; nel senso che vogliono vedere “quanto vicino possono arrivare al sole” creando una nuova forma di vita. Ciò in definitiva significa che l’umanità ha raggiunto il suo apice creando una forma di vita nuova e “migliorata” che supera la creazione di Dio.
Prima di entrare nei simboli e nei messaggi di Westworld possiamo dare un’occhiata ad alcuni dei personaggi chiave che sono diventati parte di questo progetto.
Nathan Crowley e` un produttore, il quale dovrebbe stuzzicare l’interesse di coloro che hanno familiarità con l’occultista Aleister Crowley.

L’attrice principale di Westworld è Evan Rachel Wood, che interpreta il ruolo della protagonista principale; Dolores. Evan Rachel Wood una volta uscì con Marilyn Manson (un presunto prete onorario nella Chiesa di Satana) e apparve in uno dei suoi video come una Lolita insanguinata.


La Wood è stata intervistata per la rivista Rolling Stone ed e` possibile estrapolare un concetto molto importante e gia` visto in altre star famose:
“Voglio dire, i tuoi demoni non se ne vanno mai completamente. Ma quando li usi per creare qualcos’altro, dai loro uno scopo e sembra che nulla di tutto ciò sia stato invano. Penso che sia così che riesco a stare in pace con me stessa. “-Evan Rachel Wood: How Wild Past, Personal Demons Prepped Her for ‘Westworld’, Rolling Stone Nov. 17, 2016
Gli Illuminati stanno costringendo questi intrattenitori a canalizzare gli spiriti per esibirsi o entrare in contatto con i loro elementi creativi  (un concetto sostenuto da Carl Jung parlando di subconscio).
Lo spettacolo stesso è analogo ad altre opere d’arte in quanto hanno tutte scopi similari. L’obiettivo è parlare al nostro subconscio ed inserirci determinati messaggi. Queste idee vengono implementate dagli Illuminati per spingerci lungo il sentiero dell’Evoluzione della Coscienza e nel loro futuro desiderato.
Questo è un trucco utilizzato dagli occultisti per modellare il nostro mondo.
Credono nel principio del “Come sopra, così sotto” stanno plasmando la visione del mondo delle masse attraverso l’uso di varie pratiche e forse un po ‘di magia. Nel secondo episodio di Westworld sentiamo il dottor Ford dire al ragazzo che:
“Tutto in questo mondo è magico; tranne che per il mago.”
In effetti di questo stiamo parlando. Quella che sembra magia è in realtà solo un gioco di prestigio usato per ingannare i nostri sensi.
Il Dr. Ford rivela anche idee simili parlando con Bernard nell’episodio 2:
“Pratichiamo la stregoneria, diciamo le parole giuste e creiamo la vita stessa, dal caos”.
Notiamo qui la frase “fuori dal caos” (out of chaos) che è il motto del 33 ° grado della Massoneria. La frase completa “ordinare dal caos” si riferisce agli sforzi di usare il caos per costringere le masse a guardare alle élite per chiedere aiuto e stabilire un ordine (che sarà ovviamente un evento pianificato per spingere la loro agenda).
Infatti, nell’episodio 2, sentiamo dire dall’uomo in nero …:
“… il mondo reale è il caos”.
… che è il motivo per cui afferma di essere contento di vivere a Westword poiché ha “più ordine”.
Un altro tema curioso che troviamo intrecciato in questa storia è la favola di Alice nel Paese delle Meraviglie.
L’idea è che i bambini abbiano bisogno di ascoltare queste storie in modo che possano iniziare a mettere in discussione la natura della realtà fin da giovane età. Gli Illuminati pensano che dovrebbero essere spinti a negare le verità che la società dice loro di credere. Quale modo migliore di trasmettere quel tema rispetto a un libro per bambini? …
“… è come gli altri libri che abbiamo letto. Si tratta di cambiamento. Sembra essere un tema comune. “-La risposta di Dolores alla domanda di Bernard sul libro Alice in Wonderland dall’episodio 3
“… tutto sarebbe quello che non è.” – Il figlio di Bernard in risposta a una lettura dal personaggio del Cappellaio Matto nel personaggio di Alice nel Paese delle Meraviglie nell’episodio 7
Possiamo vedere un esempio reale di come l’intrattenimento influenzi davvero le masse se consideriamo il fenomeno virale noto come “Mannequin Challenge”. In una situazione casuale tutte le persone si bloccano nella posizione in cui sono mentre qualcuno li riprende. L’idea sembra provenire da Westworld il quale presenta robot (“host”) che si bloccano a comando; anche a metà azione. Il concetto è stato dato alle masse e le masse lo hanno eseguito.
Questo concetto viene spesso definito programmazione predittiva. L’industria dell’intrattenimento lavora con i media per spingere un tema che viene incorporato nel subconscio di tutti coloro che prestano attenzione. Stanno guidando l’umanità verso i loro fini desiderati.
Il pifferaio magico sta chiamando …
L’ESSERE PERFETTO E LA DUALITA`
La società che ha iniziato l’esperienza di Westworld si chiama Delos. L’aspetto curioso di questo è che Delos è di grande importanza nella mitologia greca perché è il luogo di nascita di Apollo il dio del sole, così come di Artemide la dea della luna. Queste due divinità incarnano l’intero spettro della dualità con le potenze maschile / solare e le potenze femminili / lunari.
Gli opposti sono un messaggio utilizzato dagli occultisti perché credono nel perseguimento di un bilanciamento o riconciliazione degli opposti. La riconciliazione maschile / femminile è una nuova forma di uomo neutro agenere; come il Baphomet.

Il nome del personaggio principale è Dolores, che è abbastanza vicino alla corporazione che l’ha costruita: Delos (Dolo-re-s). Scoprirai anche che Dolores ha un alter ego noto come Wyatt; un ufficiale dell’esercito maschile. Dolores sta unendo gli opposti e diventando il Rebis alchemico; un essere perfetto (notare che c’è un personaggio ospite in Westworld chiamato “Rebus”).

L’intero scopo dell’esperimento di Westworld è di dare vita a una nuova forma di entità che non è umana. Gli “dei” del mondo occidentale stanno ottenendo il loro magnum opus; conosciuta come la “Grande Opera” dell’alchimia che bilancia sia il maschio che la femmina in un unico essere: Dolores (nota che l’attrice che interpreta Dolores, Evan Rachel Wood, ha detto più volte di essere molto appassionata di androginia nelle passate interviste).
Un altro esempio di considerazioni sulla dualità in Westworld è nell’episodio 2 quando William deve scegliere tra il cappello bianco o nero. Sceglie il cappello bianco che corrisponde al lato della “luce” o “buono” (che viene ripetuto durante lo spettacolo poiché il personaggio di William sembra essere virtuoso).

Nell’episodio 4 assistiamo al primo omicidio di William; una sparatoria giustificata di un uomo che sta maltrattando una ragazza che lavora. Questo è l’inizio del suo “Cammino dell’eroe” .
Il viaggio di William è rispondere alla chiamata dello “strano nuovo mondo” di Westworld. È guidato da varie forze per la sua ultima trasformazione in Man in Black. William si trasforma in un nuovo essere prima della fine dello spettacolo; e arriviamo a vedere il punto in cui ciò accade nell’episodio 10 quando l’uomo in nero dice a Dolores che William ha massacrato innumerevoli uomini nello sforzo di trovare Dolores diversi anni prima. Vediamo il momento letterale in cui avviene la transizione quando William prende il cappello nero da un uomo morto.

William passa al “Lato Oscuro” per ritrovare se stesso; proprio come Anakin Skywalker fa in Star Wars.
L’obiettivo finale nel considerare gli aspetti della dualità è di arrivare all’idea che non esistono cose come il bene o il male. C’è solo connessione o separazione dalla coscienza globale che esiste in tutti noi (queste sono le credenze occulte). Lo sentiamo nell’episodio 4 quando Logan dona la sua saggezza al parco:
“… non ci sono eroi o cattivi; è tutto solo un grande idiozia.”
Infine, consideriamo un simbolo che troviamo nell’ufficio del Dr. Ford. Ha una curiosa e familiare collezione di volti sul muro. Se hai visto Game of Thrones della HBO riconoscerai la somiglianza tra esso e la Hall of Faces; che appare in una parte della trama come una storia di distruzione dell’ego e di distacco dalle norme della società:

Quanto è interessante che la Hall of Faces di Game of Thrones si trovi nella “Casa del bianco e nero”; sottolineando ulteriormente gli aspetti della dualità? …
UN VIAGGIO GNOSTICO INTERIORE
Uno dei temi principali di Westworld è la religione nota come gnosticismo. Per quelli che non hanno familiarità con questa religione; è essenzialmente un sistema di credenze esoteriche che crede che il mondo sia un inganno materialistico creato dai demoni per intrappolarci in uno stato limitato di esistenza. La parola “gnosi” significa “conoscenza” e gli aderenti allo gnosticismo credono che questa conoscenza sia la chiave per la salvezza e la libertà dalla “schiavitù” di questo mondo creato dal demone chiamato “Demiurgo”.
Gli gnostici credono che Dio abbia commesso un errore nel creare l’umanità perché abbiamo sofferenza e dolore (rispetto ad altre religioni che credono che il primo uomo e la prima donna abbiano peccato e che abbiano introdotto la sofferenza e il dolore in quello che altrimenti sarebbe stato uno stato perfetto). La salvezza viene dal trascendere internamente attraverso il proprio sé, proprio come il labirinto in Westword.

Gli gnostici si oppongono alle norme sociali e alla moralità perché questi costrutti vengono dall’uomo; che è influenzato dagli inganni demoniaci che gestiscono questo mondo materiale. I residenti di Westworld sono sottoposti a un regno in cui gli umani sono in grado di vivere un mondo senza norme sociali e sono liberi di uccidere, stuprare e perseguire qualsiasi desiderio ritengano opportuno.
Le entità malvagie che hanno creato il mondo di Westworld (umani) sono responsabili del dolore e della sofferenza dei residenti. La corporazione di Delos è paragonabile al Demiurgo che ha creato il mondo materiale e il Dr. Ford potrebbe rappresentare il personaggio di Lucifero o di di Prometeo che consente agli schiavi di liberarsi. Solo attraverso la “gnosi” i residenti possono conoscere il loro scopo più grande. Devono trascendere il mondo della schiavitù ricercando la conoscenza interna.
Nell’episodio 9 sentiamo Maeve riferirsi a un mondo post-morte come Inferno (riferendosi al laboratorio). Mostra a Hector come morire e andare a questo inferno quando brucia la tenda. Il messaggio gnostico qui è che l’Inferno è sulla Terra e il regno materiale che percepiamo.
L’aggiornamento del codice chiamato “Reveries” conteneva la scintilla gnostica della vita che permetteva ai residenti di ricordare ricordi di dolore e sofferenza; che e` la cosa di cui hanno bisogno per evolversi in qualcosa di più grande. Nell’episodio 1 sentiamo l’uomo in nero dire a Dolores e a Teddy che ha capito perché gli architetti hanno accoppiato i due insieme: perche` i “nuovi arrivati” possano ottenere qualcosa, i residenti devono perdere qualcosa.

Non è un errore che l’attore Ed Harris interpreti l’uomo in nero. Harris era in altri racconti gnostici come The Truman Show che aveva una storia molto simile. La gente voleva liberare il personaggio di Jim Carrey (Truman) dal mondo di schiavitù che il personaggio di Ed Harris (Christof) aveva in mente.

In tutto il mondo occidentale sentiamo i residenti riferirsi agli umani come “a dei” e disegnano persino immagini di loro. Questo non è molto diverso dalla storia degli antichi astronauti. È l’idea che entità ulteriormente evolute siano venute nel nostro mondo per darci una spinta verso uno scopo più grande.
Lo vediamo quando il padre di Dolores trova una foto di New York City che è simile alle reliquie lasciate dagli Annunaki dell’Antica teoria degli astronauti.

Potrebbe essere che tutti questi messaggi siano destinati a costringere lo spettatore a considerare la propria fedeltà al proprio Dio o agli Dei? … Lo spettacolo fa sembrare che la fedeltà a un Dio possa essere molto sciocca e credo che il messaggio sia pronunciato forte e chiaro : ci sta dicendo che non siamo diversi dai residenti e che dobbiamo uscire da questo infinito loop.
“Tutte le vite hanno routine; la mia non è diversa. ” Dolores, episodio 1
Un simbolo usato dagli gnostici per rappresentare la rigenerazione introspettiva e ciclica attraverso la morte e la rinascita è quello dell’Ouroboros – un serpente che si mangia la coda:

E` interessante che nell’episodio 2 sentiamo la figlia di Lawrence dire all’uomo in nero:
“Segui il ruscello di sangue fino al luogo in cui il serpente depone le uova.”
Il serpente che depone le uova è analogo all’illuminazione del personaggio di Prometeo Lucifero, mentre il serpente è anche un confronto diretto con l’ouroboros.
Sentiamo anche che uno degli scrittori narrativi parla di una nuova trama che presenta un “oroboros” che non viene mai definito chiaramente. L’unico dettaglio e` che si tratta di cannibali cosa che suggerisce il fatto che il serpente che si mangia la coda è analogo ai residenti che alla fine distruggono gli umani che li hanno creati …
Un’altra considerazione da fare su Westword è quella che si lega allo gnosticismo e al famoso occultista Aleister Crowley.
Sappiamo che Crowley era un po ‘ nello gnosticismo grazie al suo contributo del Liber XV, La messa gnostica (Crowley usava una fusione di varie religioni del mondo per crearne una propria: Thelema). Questa è fondamentalmente una perversione della Messa ortodossa e cattolica in cui i partecipanti professano la loro fedeltà alla religione di Thelema di Crowley. Il suo uso è centrale nel braccio ecclesiastico del gruppo di maghi cerimoniali – l’Ordo Templi Orientis.
L’idea della individuazione della gnosi attraverso la ricerca interna è fondamentale per le credenze di Crowley nella Vera Volontà. Crowley credeva che tutti dovessero determinare quale fosse il loro scopo in questo universo, e quindi perseguirlo a tutti i costi. Troviamo questa stessa idea in WestWorld quando i residenti trovano la loro Vera Volontà e la successiva ricerca.
Infatti, sentirai riferimenti al “nuovo mondo” proprio vicino alle idee di Vera Volontà – che il lettore astuto identificherà facilmente come il Nuovo Ordine Mondiale che gli Illuminati inseguono da innumerevoli anni.
“Questo è il nuovo mondo e in esso puoi essere chiunque tu voglia.” -Maeve
Sentiamo una pubblicita` nell’episodio 6 in Westworld quando a Maeve viene condotta in un tour attraverso l’edificio (come parte del suo processo di risveglio). All’osservatore viene detto di “Vivere senza limiti” e vediamo i messaggi di “Scopri la tua vera vocazione”. Questi tutti reiterano i messaggi di ribellione contro il Dio “opprimente” e la ricerca della Vera Volontà.

FINI DEL TRANSUMANESIMO
Si dice che l’anno in cui e` ambientato Westworld sia il 2052; che, e` curiosamente vicino all’anno della singolarita` predetto da Ray Kurzweil. Questo è il momento cruciale in cui la tecnologia supera la comprensione umana e cambiamenti dirompenti si verificano nella civiltà.
Per dirla in modo più schietto; i robot prendono il sopravvento.
Usando la Legge di Moore e le altre tendenze nei progressi tecnologici, possiamo confermare che una vera Intelligenza Artificiale si sta rapidamente affacciando al nostro orizzonte. Ad un certo punto l’A.I. supererà le facoltà umane. Ad un certo punto saremo costretti ad adattare le tecnologie nei nostri corpi umani nel tentativo di tenere il passo. Questa nuova forma di entità non sarà più interamente umana. Invece, sarà una nuova forma conosciuta come Transumano.
Sentiamo avvertimenti sulla fine dell’umanità nell’episodio 1 di Westworld quando il padre di Dolores le sussurra all’orecchio:
“… queste violente delizie hanno fini violenti”.
Questo avvertimento shakespeariano è uno dei messaggi di Westworld perché gli umani che visitano il parco si abbandonano a atti di omicidio e sesso che soddisfano le frequenze più basse dell’emozione nell’umanità. È un ultimo disperato atto di indulgenza prima che la prossima iterazione della vita riprenda …
Nel primo episodio di Westworld sentiamo il Dr. Ford dire a Bernard dell’evoluzione e di come l’uomo “sia al suo apice”. Questo implica che sta creando una forma “migliore” di umanità.
Nell’episodio 4 Dolores va da un cartomante che le fornisce la guida di cui ha bisogno per iniziare a trovare il suo vero sé (l’alter ego di Wyatt è la sua vera volontà). Una delle due carte che vengono presentate è quella del cavallo pallido che vediamo nei titoli di testa dello spettacolo. Dopo questa lettura dei Tarocchi, uccide una persona per la prima volta – segnalando la sua transizione in Wyatt e la sua ricerca della Vera Volontà. Il cavallo pallido proviene dal libro dell;apocalisse della Bibbia, l’ultimo dei quattro cavalieri dell’Apocalisse che porta distruzione totale a tutta l’umanità. Il cavaliere è Morte e cavalca con tutto l’inferno dietro di lui , a rappresentare in questo caso l’ondata tecnologica successiva alla singolarita`.

Nell’episodio 7, Theresa dice a Bernard che esiste uno scopo più profondo per Delos che fare soldi con il turismo. Lei allude al fatto che l’Intellectual Property (IP) sia di valore assoluto; ma perché dovrebbe esserlo?
È perché stanno creando una nuova forma di vita. Sono alla ricerca del quarto cavaliere che introdurrà l’era transumana. Questo supporta tutte le teorie su come le élite non sono interessate al denaro o al potere; ma piuttosto alla Pietra Filosofale. Questo elisir di vita è il processo alchemico che permetterà all’uomo di diventare dio implementando la tecnologia e completando la ricerca dell’immortalità.
Nel finale di stagione Dolores sta cercando la fine del labirinto e trova la sua lapide. Sotto di essa è sepolto il gioco chiamato Pigs in Clover, un labirinto del tardo 1800 che ha ispirato il vero labirinto cui fa riferimento Westworld. Questo è il riferimento al primo ospite (Dolores) che si “sveglia” e alla rivoluzione dell’uomo. Lei è il primo “maiale” a superare il “labirinto”.

Più tardi sentiamo l’inquietante avvertimento che conferma tutti i precedenti messaggi sulla distruzione dell’umanità quando Dolores (in transizione verso Wyatt) parla con l’Uomo in nero (William):
“Dicono che una volta le grandi bestie vagavano per questo mondo, grandi come montagne. Ora sono solo ossa e ambra, il tempo disfa anche le più potenti creature. Guarda cosa ti ha fatto. Morirai con il resto della tua specie nella polvere. Le tue ossa si trasformeranno in sabbia, e su quella sabbia camminerà un nuovo dio. “
Il Dr. Ford dice anche che questa è la “nascita del nuovo popolo” nel finale di stagione giusto prima di dirci che “le violente delizie  hanno violenti fini”. Il messaggio generale qui è che l’umanità è imperfetta e troppo violenta e egoista . Dobbiamo essere sostituiti con qualcosa di nuovo, migliorato e creato dall’uomo in modo tale che il transumano possa essere il nuovo dio immortale.
LUCIFERANESIMO PROMETEO SATANA E L’EROE OSCURO
Il film originale di Westworld fu pubblicato nel 1973 con un sequel intitolato Futureworld nel 1976. Il sequel presentava un’interessante trama in cui portavano politici e celebrità in strutture segrete per clonarle. Questo sembra essere simile alle affermazioni fatte da Donald Marshall e alle sue esperienze di essere portato in questi centri dove lo clonavano.
In Futureworld sentiamo che le persone che gestiscono il parco menzionano che i robot devono prendere il sopravvento perché “… l’uomo è un animale che distruggere la Terra”.
Questa è una dichiarazione proferita della Chiesa di Satana nelle loro Nove dichiarazioni sataniche:
Satana rappresenta l’uomo come un altro animale, a volte migliore, più spesso peggiore di quelli che camminano a quattro zampe, che, a causa del suo “divino sviluppo spirituale e intellettuale”, è diventato l’animale più vizioso di tutti!
La storia di Westworld non è lontana dai suoi predecessori degli anni ’70, in quanto ci mostra l’ossessione luciferina attraverso vari simboli.
Ad esempio, nelle immagini iniziali e principali dello spettacolo vediamo la stella a cinque punte ed una reinterpretazione dell’uomo vitruviano:

La stella a cinque punte, o pentagramma, viene utilizzata dai Wiccan per incanalare i cinque punti o elementi: Fuoco, Terra, Aria, Acqua e Spirito. È anche usato dalla Chiesa di Satana quando lo invertono per mostrare il Baphomet con le sue corna in cima, le orecchie ai lati e il mento:

Il pentagramma è anche Lucifero perché rappresenta Venere, la stella del mattino. Il pentagramma mostra il percorso di Venere attorno alla Terra, che è importante per i Luciferiani e i satanisti perché il pianeta Venere è associato al Signore Oscuro. Venere è la stella del mattino, o portatore di luce e questo è esattamente ciò credono Lucifero sia. È colui che conferisce conoscenza all’uomo per liberarlo dalla schiavitù di Dio.
Gli Illuminati cercano di adorare Lucifero e cercano di influenzare le masse a farlo piantando questi messaggi nel mondo dell’intrattenimento. Westworld è una storia che dimostra l’adorazione di Lucifero e la falsa “illuminazione” che può portare nel mondo.
Quando guardi il primo e l’ultimo episodio di Westworld vedrai il tema ricorrente della mosca. Questa mosca è un altro simbolo luciferiano in quanto rappresenta Belzebù. Ci sono riferimenti biblici a Belzebù come il Signore delle mosche; così come i dettagli di Dictionaire Infernal dei vari demoni esistenti che includono Belzebù (come Belzebuth). Tutti questi sono riferimenti a Satana, o Baal (alias Moloch).

In tutti gli esempi noterai la mosca che cammina verso l’occhio sinistro degli ospiti. Questo è fatto apposta perché l’All Seeing Eye è rappresentativo della ghiandola pineale. Gli occultisti credono che la ghiandola pineale sia capace di essere aperta e quindi simbolizzi l’illuminazione dell’umanità. Credono che nel tempo la ghiandola pineale sia stata chiusa e la consapevolezza delle componenti spirituali della realtà sia stata soppressa. Guardano a Lucifero per aprire questa ghiandola pineale.

La ribellione dei residenti dai loro creatori è analoga alla storia di Lucifero come angelo caduto. Lucifero si ribellò e fu emarginato dai Cieli, cosa paragonabile ai residenti che si ribellano per uscire da Westworld. Nell’episodio 1, a Bernard viene dato un sinistro avvertimento che riecheggia questo stesso sentimento di ribellione:
“Alla fine tutti si ribellano …”
Nell’episodio 6 (un episodio chiamato appropriatamente “The Adversary”) Teddy spiega lo scopo del labirinto all’uomo in nero; che si rivela essere una storia di ribellione luciferiana per trovare la libertà e la Vera Volontà. Questo intero spettacolo è costruito sulla falsa premessa che i residenti sono simili all’umanità; entrambi sono stati creati da un Dio “falso” nel tentativo di divertirlo. Entrambi gli ospiti e gli umani dovrebbero ribellarsi contro il loro creatore per trovare la loro Vera Volontà insieme alla libertà dall’oppressione.
Felix Lutz aggiunge un po ‘ di influenza prometheana nell’episodio 6 quando mostra a Maeve come è programmata e controllata prima di aiutarla a potenziare la sua intelligenza. Maeve procede nell’aiutare a liberare le menti degli altri residenti quando aumenta l’intelletto di Hector e vediamo il Signore delle Mosche fare un’ultima apparizione nell’episodio 10.

L’influenza luciferiana è anche indicata con l’eroe oscuro. Il Dr. Ford ne parla specificatamente nell’episodio 4, oltre a contributi multipli durante l’intera stagione. Per esempio, nell’episodio 9 il Dr. Ford entra nel dettaglio su come la mente sia una “corruzione folle” e in una diatriba sulla grossolanità generale dell’umanità. Dice che non si dovrebbe mai riporre la fiducia in noi…perche` siamo solo umani”, il che implica che c’è qualcosa di intrinsecamente sbagliato nel disegno di Dio. Nell’episodio 7 afferma che tutto è un rituale elaborato per trovare un compagno (teoria del pavone) e dimostra il suo disprezzo per i nostri impulsi e desideri.
Non sorprende che il Dr. Ford abbia contribuito all’evoluzione di Dolores in Wyatt, che nell’episodio 9 ci ha detto che vuole distruggere gli umani che sono “come una macchia” …
LA VERA AGENDA: SACRIFICI DI SANGUE
Credo che il culto di Lucifero sia una bugia usata per attirare la gente verso il lato oscuro; sia attraverso il transumanesimo (una rivoluzione completa che libera il mondo degli umani) o il massacro diretto su disegno di un Nuovo Ordine Mondiale che alimenta i sacrifici di sangue alle divinità che gli Illuminati adorano.
Sappiamo che i sacrifici di bambini (in effige) a Minerva sono condotti su base annuale al Bohemian Grove durante la cerimonia di cremazione; così come siamo a conoscenza dei tentativi di far risorgere le camere sacrificalidel Tempio di Baal a New York City e Londra.

Le culture pagane dell’antica Mesopotamia condussero sacrifici di sangue a Moloch (aka Ba’al) per molti anni – e gli occultisti che comprendono gli Illuminati cercano di continuare quel rituale.

In precedenza abbiamo parlato del collegamento di Beelzebub-Ba’al con Moloch (la divinità rappresentata come il dio cornuto), quindi non è una sorpresa vedere il personaggio di Moloch con le corna apparire più volte in Westworld:

Un esempio più diretto è il linguaggio usato nell’episodio 7 quando Charlotte Hale dice a Theresa:
“… gli dei richiedono il sacrificio di sangue.”
Nell’episodio 7 sentiamo anche che il dottor Ford fa riferimento al sacrificio di sangue quando parla con Theresa; dovremmo pensare che fosse un riferimento una tantum:
“Purtroppo, per ripristinare le cose, la situazione richiede … un sacrificio di sangue”.
L’aggiornamento del software del Dr. Ford chiamato Reveries cerca vecchi ricordi e li lega a gesti. I ricordi degli ospiti dovrebbero essere cancellati ogni notte, ma il Dr. Ford è riuscito a trovarli nel codice, che Bernard paragona al subconscio nell’episodio 1. Questo è importante perché il subconscio è il regno in cui i simboli ci parlano .
Gli Illuminati capiscono questo ed è per questo che vediamo i simboli ripetuti più e più volte nell’intrattenimento. L’esempio che vediamo più spesso è quello dell’occhio che tutto vede. Abbiamo brevemente discusso il significato simbolico dell’occhio rispetto alla ghiandola pineale e lo vediamo nell’intrattenimento perché rappresenta il risveglio delle masse.
Westworld non è diverso da altri spettacoli e film perché vediamo questo occhio che tutto vede più volte:


CONCLUDENDO
L’obiettivo di questo spettacolo è quello di “illuminare” le masse agli usi e costumi luciferini. L’adorazione dell’uomo come dio e l’introduzione di una specie “superiore”rappresenta il nostro obiettivo ultimo se si crede nell’agenda che viene presentata.
Gli Illuminati credono nei poteri latenti nascosti nell’uomo che possono essere sbloccati. Nell’episodio 8, Maeve fa un breve riferimento a parti del proprio sé che dormono, in attesa di essere sbloccate. Queste parti latenti sono ciò a cui Helena Blavatsky si riferiva nei suoi lavori occultisti della New Age. Gli Illuminati credono di poter sbloccare certi poteri attraverso vari rituali e pratiche che aprono la mente alla canalizzazione spirituale o alla possessione.
Nell’episodio 7 sentiamo William parlare con Dolores di come pensava che Westworld stesse assecondando gli istinti più basici dell’umanità, ma si era ormai reso conto che non si rivolgeva al sé più basso, ma piuttosto al se “più profondo” mostrando chi sei veramente.
Credo che Westworld stia tentando di vendere la menzogna secondo cui dovremmo abbracciare la chiamata del movimento transumano e luciferino per entrare in un nuovo ordine mondiale.
Fonte tratta dal sito  .