lunedì 25 maggio 2009

UNO STUDIO DELL'NCI COLLEGA L'ASPARTAME ALLA LEUCEMIA/LINFOMA

Il 20 aprile 2009 l'EFSA ha anunciato: ..."sulla base delle prove attualmente disponibili, tra cui il secondo studio pubblicato dall'ERF (Fondazione per la ricerca sull'epilessia), non c'è niente che faccia pensare ai possibili effetti genotossici o cancerogeni dell'aspartame e non c'è alcun motivo di rivedere l'ADI (consumo giornaliero consigliato) di aspartame pari a 40 mg/Kg al giorno". In realtà l'aspartame è un additivo eccitoneurotossico, geneticamente costruito, cancerogeno che interagisce praticamente con tutti i medicinali.
L'EFSA è talmente accecata dalla fedeltà agli interessi commerciali da inventare obiezioni contro la ricerca medica acclamata, ignorando le vite sofferenti e rovinate; la sua cupidigia porta alla morte un intero continente.
Nel 2005 la rinomata Fondazione Ramazzini di Oncologia e Scienze Ambientali ha portato avanti per tre anni uno studio rigoroso su 1800 ratti, concludendo che: l'aspartame provoca aumenti significativi di linfomi/leucemie ed è un multipotenziale cancerogeno. L'EFSA ha inventato delle "carenze" nello studio allo scopo di proteggere i produttori di veleno contro gli animali.
Il secondo studio svolto dall'ERF nel 2007 ha confermato del tutto il primo. Il dottor Morando Soffritti, che ha condotto entrambi i progetti, ha fatto notare che la quantità di formaldeide sviluppata nei ratti esposti ad aspartame ha fatto diventare la loro pelle gialla.
Chi è in realtà l'Autorità europea per la sicurezza alimentare? Nel 2002 un articolo sull'aspartame realizzato dal Comitato scientifico della Commissione europea sull'alimentazione ha cercato di far passare come sicuro questo farmaco che crea dipendenza letale. Un'affermazione fatta dall'Agenzia europea anti-frode (OLAF) ha rivelato che questo parere è stato scritto da una singola persona e non dall'intero Comitato scientifico sull'alimentazione. L'OLAF non ha rivelato il nome di questo individuo né tantomeno la competenza tecnica o il conflitto di interessi da lui/lei posseduti.
NOTA di La Leva:Spulciando tra le cosiddette "dichiarazioni di indipendenza" sul sito dell'EFSA abbiamo trovato la dichiarazione di un certo PARENT-MASSIN Dominique, membro del comitato degli additivi alimentari (ANS) dell'EFSA, indovinate un po'... Il Sig. MASSIN è anche membro del comitato scientifico della AJINOMOTO, società produttrice dell'aspartame. Inoltre, dichiara di essere stato nel 2006 il relatore della valutazione sull'aspartame. Eppure, l'EFSA assicura l'assenza di conflitto d'interessi.(!!!) Che sia lui l'uomo senza nome?!
Incredibilmente, un individuo senza nome sottoscrive il parere di ogni singolo rappresentante. Successivamente, qualcuno, spesso consulenti industriali, rivede l'abbozzo. Una cosa è chiara: né l'autore né la Commissione (inclusi i consulenti industriali) hanno preso in considerazione o avevano familiarità con la ricerca scientifica descritta nell'analisi del 2002.
Il Comitato scientifico della Commissione europea sull'alimentazione è ormai morto e sepolto e gli articoli vengono ora realizzati dall'EFSA, composta dagli stessi scienzati in conflitto di interessi che facevano parte della burocrazia precedente. L'FDA americana (Agenzia per gli alimenti e i medicinali) ha approvato l'aspartame come dolcificante sintetico nel 1981. Tuttavia, gli studi forniti all'FDA dai produttori hanno tenuto nascosto il fatto che il veleno abbia provocato tumori nei topi da laboratorio.
Un'interessante interpretazione sulla sorte della formaldeide.
Il 14 maggio 2009, il National Cancer Institute ha confermato il legame tra la formaldeide e il cancro. La dottorata dell'NCI Laura E. Beane Freeman ha riferito che un'approfondita analisi su operai esposti a formaldeide è stata associata ad un aumento del 37% di morti causate da linfoma e leucemia. "Gli esempi complessivi di rischio per gli operai industriali considerati in questo articolo sono coerenti con un'associazione causale tra esposizione alla formaldeide e tumori del sangue e del sistema linfatico; inoltre giustificano una continua preoccupazione su questo argomento ", on-line: Journal of the National Cancer Institute.
Secondo Kristina Fiore di MedPage Today, "A partire dagli anni '80, l'Istituto ha studiato un gruppo di 25619 operai impiegati prima dell'1 gennaio 1966 in 10 impianti industriali che producevano formaldeide sottoforma di prodotti in plastica, pellicole fotografiche, laminati decorativi e compensato. Tale gruppo, inizialmente valutato a partire dal 31 dicembre 1979, è stato poi aggiornato al 31 dicembre 1994".
I ricercatori non hanno ancora identificato il meccanismo per cui la formaldeide provoca la leucemia ma l'esempio è coerente con "una possibile associazione causale, con rischi maggiori in seguito ad una significativa esposizione nel tempo". Fiore ha richiesto uno studio ulteriore per "valutare i rischi di questi tumori su altre popolazioni esposte alla formaldeide e i possibili meccanismi biologici".
Il tossicologo George Schwartz si rivolse al team della NutraSweet nel 1999, affermando che avevano presentato una polemica unilaterale egoistica per difendere il loro prodotto potenzialmente pericoloso. Affermò, "Ad esempio, il vostro commento sul fatto che la formaldeide venga eliminata velocemente dal corpo è palesemente falso. Secondo lo studio svolto da Trocho e altri, la formaldeide deriva dall'aspartame dietetico che si lega ai componenti tissutali in vivo. Life Sciences n0 63, 5, pag. 337-49 del 1998 dimostra chiaramente che la persistenza e l'accumulo cellulare o, detto con parole semplici, formaldeide può rimanere e accumularsi nel corpo"
È dimostrato che la formaldeide convertita da metilestere in aspartame imbalsama i tessuti viventi e danneggia il DNA.
L'EPA (Agenzia protezione ambientale) ha elencato la formaldeide come un probabile cancerogeno umano nel 1987. Nel 2004 l'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro si è spinta oltre, classificando la formaldeide come "noto cancerogeno umano" basato in parte sulla ricerca che lo collega alla leucemia.
Secondo il dottor Woodrow Monte (Aspartame: Metanolo e Salute pubblica) della Nuova Zelanda, l'Autorità neozelandese sulla sicurezza alimentare è preoccupata che vengano trovate tracce di formaldeide nei pigiami. Ha scritto: "Se siete preoccupati di trovare tracce di formaldeide nei vostri pigiami, pensateci due volte prima di mettervi a fare colazione. L'aspartame o Equal, il controverso dolcificante fatto ingerire dall'ex segretario della difesa americana Donald Rumsfeld (presidente della società che lo ha prodotto), si trasforma in formaldeide nel corpo dei vostri figli. È risaputo che l'aspartame o Equal (E951/951) si trasforma in alcol metilico quando viene consumato; tuttavia, in pochi si rendono conto che l'alcol metilico si tramuta in formaldeide nelle cellule del corpo umano. La formaldeide è un agente causante di Classe 1 (classificazione mondiale per cancerogeno) ed è responsabile di malattie a partire dalla sindrome da edificio malato fino ai difetti di nascita. Certamente qualcosa che non vorremmo vedere nei pigiami né tantomeno nel cibo che mangiamo".
Il dottor James Bowen ritiene che: "Altri esempi di questo asse tossico costituiscono avvelenamenti estremi provocati da formaldeide, la quale plastifica i cadaveri ed è un cancerogeno letale. Gli avvelenamenti sia acuti che cronici da metanolo in sinergia con altri diversi avvelenamenti da ingestione di aspartame si accumulano gradualmente nei consumatori fino ad accelerare e a culminare in eventi fatali".
"Lo studio dell'NCI conferma il lavoro del dottor Soffritti", afferma il direttore dottor Betty Martini di Mission Possible. "Adesso dobbiamo fare in modo che l'NCI si renda conto che i meccanismi biologici che causano tumori indotti da formaldeide, in seguito all'esposizione sul luogo di lavoro, sono probabilmente identici ai meccanismi biologici che causano tumori indotti da aspartame. La ricerca dimostra che la formaldeide, prodotta dall'aspartame, provoca linfomi e leucemia sia nei topi da laboratorio che negli uomini. L'articolo generico dell'EFSA sull'aspartame verrà completato a novembre. Cosa ci dovremmo aspettare dal loro stretto rapporto con l'industria? Forse ricorderanno le parole di Mark Twain: "Agite secondo giustizia. Sorprenderete alcuni e stupirete tutti gli altri".
L'FDA ha ammesso la cancerogenicità dell'aspartame; nonostante ciò, di recente l'NCI e l'NHI (Istituto nazionale per la salute) hanno affermato che l'aspartame è un dolcificante artificiale sicuro.
Nota: Da 30 anni si cerca di dimostrare la neurotossicità/carcinogenicità dell'aspartame attraverso numerosi studi postati sui siti sottostanti. Tali ricerche sono confermate da migliaia di vittime affette dalla paura di morire o morte in seguite ad una miriade di complicazioni sorte per mezzo di questo veleno chimico. A tutto ciò si potrebbe porre fine se l'NCI annunciasse che la formaldeide sul luogo di lavoro e la formaldeide dietetica hanno lo stesso effetto sul corpo e provocano gli stessi tumori.
Il tossicologo dell'FDA, il dottor Adrian Gross, ha affermato in un congresso del 1985 che l'aspartame viola l'emendamento Delaney in quanto provoca il cancro, e il consumo giornaliero consigliato non dovrebbe proprio esistere.
Il dottor Russell Blaylock ha affermato in "Health and Nutrition Secrets to Save Your Life": "Nel caso di bevande dietetiche in lattine di alluminio, il composto molto tossico a base di fluoruro di alluminio coesiste con molteplici tossine riscontrate nell'aspartame, creando quindi la più potente zuppa tossica approvata dal governo che si possa immaginare".
Fonte tratta dal sito .

0 Comments: