martedì 8 settembre 2009

Coop adriatica da lunedì butta via i sacchetti di plastica


Entro il 7 settembre, Coop Adriatica eliminerà da tutti i propri negozi le buste di plastica usa e getta, offrendo alternative a basso impatto ambientale e anticipando così la messa al bando ufficiale dal gennaio 2011. Da lunedì saranno quindi 83 i punti vendita della Coop delle province di Bologna, Ravenna, Rimini, Forli', Cesena e a Cento (Ferrara) in cui si potra' scegliere solo tra le sacche resistenti e riutilizzabili in stoffa o polipropilene, o i sacchetti biodegradabili al 100% a base di amido di mais.
L'introduzione di un'alternativa sostenibile era già partita da marzo e offrendo risultati di diffusione molto positivi: nei primi cinque mesi, nei circa cento negozi inizialmente coinvolti in tutta la rete (in Emilia-Romagna, Veneto, Marche e Abruzzo), ne sono state vendute circa 150.000. La decisione avrà una positiva ricaduto sull'impatto ambientale dei supermercati e degli ipercoop di Coop Adriatica. Nel 2008, infatti, nei soli negozi Coop dell'Emilia-Romagna, erano stati utilizzati 24,9 milioni di sacchetti tradizionali, equivalenti a 174 tonnellate di plastica, prodotti con 256 tonnellate di petrolio. Nell'intera rete di vendita della Cooperativa si risparmieranno 306 tonnellate di plastica. Le borsine riutilizzabili, in grado di sopportare carichi fino a 20 chili, sono disponibili in due materiali diversi: in polipropilene, decorate con disegni colorati e fantasiosi (in vendita a 0,85 euro) o in cotone da agricoltura biologica (a 1,05 euro). Le biodegradabili al 100%, composte da derivati dell' amido di mais, sono adatte invece a portare carichi leggeri e, una volta utilizzate, si dissolvono in breve tempo senza rilasciare agenti inquinanti; per questo sono idonee anche a contenere i rifiuti organici della raccolta differenziata. Il prezzo di vendita delle usa e getta in amido di mais (0,15 euro) e' pari al costo di produzione, piu' alto di quello delle usa e getta tradizionali.
Fonte tratta dal sito .

0 Comments: