giovedì 28 aprile 2011

Gabon: un paradiso da proteggere




Il Gabon, affacciato sull’Oceano Atlantico, è un piccolo stato dell’Africa centro-occidentale, con una superficie che non raggiunge i 270 mila km²...
Eppure, nonostante l’esigua estensione, le sue rigogliose foreste nascondono un’incredibile varietà di specie vegetali – ebano, mogano, legno amaranto, il raro okoumé, l’ozigo, palme rampicanti, orchidee – e una miriade di animali, tra cui impala, bufali, elefanti, gorilla, scimpanzé, mandrilli.
Tuttavia, come sta avvenendo in altre parti del mondo, dal Brasile all’Indonesia, anche il ricco e variegato ecosistema del Gabon è in costante pericolo: bracconaggio, commercio illegale di animali selvatici e taglio indiscriminato degli alberi ad opera delle grandi compagnie del legname, rappresentano le principali minacce alla flora e alla fauna gabonese. Come se ciò non bastasse, dal 1983 le epidemie del virus Ebola hanno notevolmente diminuito il numero di gorilla e scimpanzé. Per fortuna, da qualche anno sono in atto progetti per contrastare il degrado della biodiversità...

Fonte tratta dal sito .

0 Comments: