mercoledì 6 luglio 2011

Un grosso incendio costringe alla chiusura il laboratorio nucleare di Los Alamos




Il fuoco sprigiona da una discarica distante alcune miglia dal Laboratorio Nazionale di Los Alamos, dove ci sono 20.000 barili di scarti contaminati di plutonio, incluso abbigliamento ed equipaggiamento, cosi dicono i responsabili antincendio.
I funzionari del Laboratorio governativo hanno detto che gli scarti immagazzinati contengono materiale a bassa radioattività e rimangono a distanza sicura dagli incendi in un'area priva di alberi ed altra vegetazione.
Carl Beard, direttore delle operazioni del Laboratorio, ha detto che non c'è stata emissione nell'ambiente di radioattività o materiali pericolosi e che non c'è minaccia immediata per la popolazione, "anche in queste condizioni estreme".
Creato durante la Seconda Guerra Mondiale come parte del progetto top-secret Manhattan, per costruire la prima bomba atomica, il laboratorio rimane una struttura leader nella produzione di armi nucleari in USA.
Le autorità hanno sospeso l'attività di routine di smaltimento degli scarti, trasportati verso una discarica permanente e sotterranea nel New Mexico meridionale, cosi ha detto Douglas Tucker, capo dell'antincendio della contea di Los Alamos.
"A causa del fuoco non stiamo trasportando barili. È più sicuro stiano dove sono", ha detto.
Il fuoco, che si pensa sia divampato domenica a causa di una linea di corrente caduta, ha consumato circa 61000 acri (25000 ettari) di bosco fitto di pini nella National Forest di Santa Fe, che circonda per tre lati il complesso del Laboratorio e la città adiacente di Los Alamos.
Tucker ha detto di temere che l'incendio cosiddetto di Las Conchas, alimentato da alti e rapidi venti in continuo cambiamento, possa presto raddoppiare o triplicare di dimensioni.
"Credo seriamente che potrebbe raggiungere 100000 acri (40.000 ettari)" ha detto Tucker ai cronisti in una conferenza stampa di martedi. "Tutto intorno al laboratorio abbiamo fuoco. Ed è molto vicino."
(...) John Witham, un portavoce del gruppo antinucleare Nuclear Watch New Mexico, ha detto che è l'unico luogo nel paese che produce "plutonium pits" trasportate nel nucleo delle bombe atomiche.
Nelle cave di cemento e acciaio nelle fondamenta di un edificio vicino al centro del complesso, sono immagazzinate 3 tonnellate metriche di plutonio altamente radioattivo idoneo per le armi. Intorno al basamento c'è un sistema di contenimento d'aria, cosi ha detto Witham.
Il Nuclear Watch New Mexico (Osservatore Nucleare del N.M) ha detto sul suo sito che la sua preoccupazione maggiore sono i 20.000 barili sigillati, di 200-litri, di scorie al plutonio, che sono immagazzinate in un angolo del complesso, alcune impilate all'aperto sull'asfalto, altre in tende, altre sepolte sottoterra. I Vigili del Fuoco hanno detto che useranno la schiuma ritardante (respingente il fuoco) per spegnere le fiamme se l'incendio raggiungesse l'area.
Clicca qui per leggere l'articolo: «USA: EVACUAZIONE OBBLIGATORIA A LOS ALAMOS. CENTRALE NUCLEARE IN PERICOLO»


Fonte tratta dal sito .

0 Comments: