giovedì 17 novembre 2011

UNA CITTÀ DEL MICHIGAN RIMUOVE L'ILLUMINAZIONE PUBBLICA



In risposta ai problemi finanziari, alcune città degli Stati Uniti hanno scelto di tagliare i servizi pubblici di base come la raccolta dei rifiuti, le forze di polizia, i pompieri e le riparazioni delle strade per cercare di rimanere a galla. Ma una delle città del Michigan ha deciso invece di tagliare la corrente, lasciando più di 11.000 residenti senza illuminazione pubblica.
La Associated Press ha riferito che Highland Park, nel Michigan, una piccola città nel cuore di Detroit, non è stata in grado di pagare circa 4 milioni di dollari di bolletta elettrica dello scorso anno. Quindi, per eliminare queste spese, la città non solo ha spento tutti i 1.000 punti luce nelle strade, ma li ha anche completamente rimossi. Collocato in una zona già afflitta da un alto tasso di criminalità e da un diffuso degrado urbano, Highland Park ha in pratica firmato un esemplare condanna a morte per aver tagliato l’illuminazione pubblica. La città ha già perso circa la metà dei suoi residenti negli ultimi decenni e si dice che abbia 58 milioni di dollari di debiti, ma l’eliminazione delle luci in strada garantisce solo la sua continua caduta verso il basso.
“Come si può spegnere una città?”, chiede Victoria Dowdell, una residente di Highland Park che, come i suoi vicini, deve avere a che fare con strade pubbliche buie come la pece dopo il tramonto; “Penso sia una vergogna.”
Detroit ha inoltre eliminato alcuni servizi nel corso degli anni e si avvia verso il fallimento. Lo scorso dicembre Mike Shedlock di Business Insider ha scritto che “Motor City” è sulla strada dell’insolvenza finanziaria gia da molti anni. Un tentativo per scongiurare il collasso è stato realizzato dai funzionari della città, che hanno tagliato i maggiori servizi, come le riparazioni delle strade, la raccolta dei rifiuti e le forze della polizia in alcune aree.
Altre città che hanno tagliato servizi pubblici essenziali in risposta al debito ingestibile e alla perdita di entrate fiscali sono New York City, Philadelphia e Lago Elmo in Minnesota. Intanto, il Time Union ha riportato lo scorso settembre che più della metà di tutte le città degli Stati Uniti si trovano a dover effettuare tagli significativi in risposta ai problemi finanziari.
Alcuni vedono questa eliminazione dei servizi pubblici essenziali come un segno del progressivo declino della nazione, destinata a trasformarsi in una sorta di paese del terzo mondo. Invece di migliorare la situazione, i tagli fatti a servizi come la raccolta dei rifiuti e le luci nelle strade di fatto trasforma le città in un focolaio della criminalità e del vagabondaggio, da cui non ci può essere alcuna possibilità di riprendersi.

Fonte tratta dal sito .

1 Comment: