giovedì 15 marzo 2012

Continua il clima artificiale. Previste siccità e crisi alimentare



Condizioni forzose di cosiddetto "bel tempo". Il meteo di regime recita: "Alta pressione e tempo pienamente soleggiato su tutti i settori, con al più qualche innocua (sic) velatura, foschia o nube marittima o strato alto in formazione...".
Ciò significa che i giorni 14, 15 e 16 saranno caratterizzati da clima secco, nebbie (chimiche) di ricaduta e mortali velature da aerosol aerei con scie semipersistenti in modalità on-off. Sono le classiche "operazioni di mantenimento elettroconduttivo-igroscopico" diurne, a sostegno delle più pesanti attività di inquinamento volontario aereo operato a bassissima quota durante la notte.
Facciamo osservare inoltre come le condizioni anticicloniche permangano a causa di manipolazioni climatiche. Si osservi la mappa di oggi e si noti la fitta coltre chimica presente sul Nord Europa, posta a mo' di barriera al fine di impedire l'afflusso di aria umida dal Nord Atlantico.

È palese che, per motivi diversi, gli alti vertici militari, con la connivenza degli infernali governi, impongono il permanere dello stato siccitoso che, a breve, salvo variazioni improvvise del programma, porterà al razionamento delle forniture idriche in gran parte dei paesi che si affacciano sul Mediterraneo, Italia inclusa, ovviamente. La carestia sarà inevitabile.
Nel Nord est, nella Liguria di Ponente ed in Toscana il problema è già concreto ed immediato. Che cosa aspettiamo ad aprire gli occhi? Il controllo del tempo è una realtà ed è un crimine illegale del quale qualcuno dovrà rendere conto.
Qui il materiale per inviare una email di protesta ai nostri parlamentari (italiani).
NOTA: Le condizioni meteo e le attività di aerosol clandestine sono previste in base alle informazioni indirettamente fornite dal Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare. Dati a loro volta incrociati con le previsioni fornite dai portali meteo che sono debitamente informati delle operazioni di geoingegneria clandestina sul territorio italiano ad opera dei militari.

Fonte tratta dal sito .

0 Comments: