sabato 29 dicembre 2012

Crisi idrica negli USA occidentali: Entro il 2040 diminuirà del 10% la portata dei fiumi


Fiume ColoradoIl problema della crisi idrica negli USA occidentali si fa sempre più critico. I nuovi modelli previsionali infatti, dipingono un quadro di severe siccità che dovranno portare necessariamente ad un taglio dell'uso dell'acqua
Nuovi modelli previsionali lanciano l’allarme per l’acqua sul territorio che comprende California, Nevada e Texas. Entro il 2040 diminuirà del 10% la portata dei fiumi. Secondo gli scienziati necessariamente si dovrà procedere al taglio della distribuzione dell’acqua.
Circa 40 milioni di persone dipendono dal fiume Colorado per l’acqua, ma le temperature in crescita a causa dei crescenti livelli di gas serra e una popolazione in aumento, possono portare ad una carenza di acqua. Un nuovo studio basato su modelli climatici del Lamont-Doherty Earth Observatory della Columbia University prevede un calo del 10 per cento del flusso del fiume Colorado nei prossimi decenni, abbastanza da mettere in difficoltà le aziende agricole e le città in tutto il sud-ovest dell’America, da Denver a Los Angeles a Tucson, e attraverso la California Imperial Valley.
“Potrebbe non sembrare una grande quantità, se non fosse che l’acqua è già sovra-allocata,” ha detto Richard Seager, climatologo della Columbia University e autore principale del nuovo studio.
Lo studio si basa sui risultati pubblicati nel 2007 sulla rivista Science secondo cui il sud-ovest americano sta diventando sempre più arido con l’aumento delle temperature e i modelli di piovosità che cambiano a causa dei cambiamenti climatici causati dall’uomo. Inoltre, un importante studio del bacino del fiume Colorado del Dipartimento degli Interni, ha previsto siccità più gravi entro il 2060, e un calo del 9 per cento dei flussi del fiume.
“Le proiezioni sono esatte”, ha detto Bradley Udall, un esperto di idrologia dell’Università del Colorado, Boulder. “Tutti si domandavano che risultati sarebbero venuti fuori dalla prossima generazione di modelli. Ora abbiamo uno studio che suggerisce che è meglio prendere sul serio le proiezioni sulla siccità in futuro.”
Lo studio presenta le previsioni sulla siccità dal 2021 al 2040. “E’ un quadro molto più definito di quello che abbiamo avuto nel 2007?, ha detto Seager.
La siccità è prevista in tutte e tre le regioni analizzate (Colorado River headwaters, the greater California-Nevada region e il Texas), in quanto le temperature più calde innescano più evaporazione, anche in luoghi che possono avere più pioggia o neve stagionale, secondo lo studio.
Secondo i modelli le temperature nel 2021-2040 saranno più calde di 1-2 gradi.
La crescita della popolazione nel sud-ovest sta facendo ulteriore pressione sulle risorse idriche regionali. Per mettere le proiezioni dei flussi del Colorado nel contesto, un calo del 10 per cento è circa cinque volte la quantità di acqua che Las Vegas utilizza in un anno, ha detto Udall. Il West dovrà probabilmente far fronte al declino tagliando l’uso dell’acqua.
Fonte tratta dal sito .

0 Comments: