venerdì 7 ottobre 2016

Manipolazione atmosferica (HAARP) avrebbe creato l’Uragano Matthew


L’Uragano Matthew, dopo aver devastato i Caraibi, si sta spostando verso gli Usa. Oltre due milioni di americani sono stati invitati ad abbandonare la zona. L’American Airlines ha cancellato i voli per Miami, Fort Lauderdale e Palm Beach. Chiuse 50 scuole in Florida. Danni previsti tra i 10 e i 15 miliardi di dollari. Il governatore Scott: “Andatevene o Matthew vi ucciderà”. La Croce Rossa italiana da Haiti: “Mancano cibo e acqua”.
Risultati immagini per uragano Matthew
Risultati immagini per uragano Matthew
Notizie di devastazione e vittime provengono da Haiti dove sono state evacuate milioni di persone.Si teme che le inondazioni possano far diffondere epidemie mortali per le popolazioni locali. Matthew ha toccato il territorio cubano, con raffiche di vento fino a 250 km orari, nel tardo pomeriggio di martedì (ora locale) all’altezza di Punta Caleta, sulla costa meridionale nella provincia di Guantanamo, hanno precisato i media locali. Si tratta di un uragano di grande “pericolosità”, ha ricordato il responsabile del centro pronostici dell’istituto meteo dell’Avana, Jose’ Rubiera, mentre i media sottolineano che é il ciclone tropicale più potente a colpire la zona caraibica dal 2007. Ora la tempesta tropicale punta verso le coste della Florida dove le autorita’ sono gia’ in stato di allerta.



teschio-uragano1065-oct-06
I famosi Sprites rossi sarebbero colpevoli dell’aumento di intensità dell’Uragano Matthew?

I famosi Sprites rossi sarebbero colpevoli dell’aumento di intensità dell’Uragano Matthew?
L’uragano Matthew, ora chiamato il più grande e peggiore uragano caraibico di quasi un decennio, si fa strada verso la costa orientale degli Stati Uniti dopo aver devastato Haiti e Cuba, ma alcune persone si chiedono se la sua intensità potrebbe essere stata manipolata da forze esterne, oppure dal micidiale HAARP.  Le fotografie scattate a Porto Rico appena l’uragano si è rafforzato il 1 ° ottobre,  mostrano un fenomeno meteorologico insolito noto come sprite rosso incandescente, che si trova sopra la tempesta. Erano veramente naturali questi fenomeni o sono un segno di qualcos’altro?
teschio-uragano-oct-06_2-spites
Gli sprite rossi sono stati avvistati da Frankie Lucena , ed erano sopra le nuvole a circa 400 miglia di distanza da Cabo Rojo, Portorico. L’American Meteorological Society descrive i folletti rossi, appunto gli Spites, come deboli e molto brevi (millisecondi di lunghezza) scoppi elettrici che si verificano al di sopra dei temporali molto attivi, che si trovano ad altitudini di 50 miglia / 80 chilometri o più.  Questi fenomeni degli Sprites Rossi, sono stati visti dalla Stazione Spaziale Internazionale e fotografati dagli astronauti.
Gli sprite rossi non erano l’unico fenomeno insolito associato con l’uragano Matthew. Una mappa meteo satellitare della tempesta mentre si avvicinava alla Florida il 4 ottobre,  ha mostrato la forma di un teschio su Haiti (foto sotto). Il Weather Forecaster Matt Devitt ha confermato su Twitter che l’immagine fosse reale e non alterata.



teschio-uragano-oct-06
Una mappa meteo satellitare della tempesta mentre si avvicinava alla Florida il 4 ottobre, ha mostrato la forma di un teschio su Haiti

Certo, il teschio potrebbe essere associato ad un fenomeno di pareidolia, ma per quanto riguarda gli sprite rossi? Questi misteriosi sprite, sono stati fotografati da molto tempo e alcuni erano sprite a forma di meduse, che sono quelli più comuni, ma questiavvistati ultimamente sulla tempesta, erano rari sprite a colonna d’alta quota. I meteorologi ammettono che non riescono a capire la provenienza e come si siano creati. Tuttavia, questi sanno che possono essere pericolosi. Un pallone meteo della NASA è sceso con il suo carico utile dopo essere stato colpito da uno di questi getti elettrici sopra il Texas nel 1989, ad una altitudine di 22 miglia.



teschio-uragano-oct-06_1
Sprite Rossi fotografati dalla Stazione Spaziale Internazionale, poco prima che Matthew aumentasse la sua potenza

L”uragano Matthew ha aumentato la sua forza distruttiva dopo la comparsa dei sprites rossi, che potrebbero essere legati ad agenti atmosferici manipolati. Ma da chi?  Gli Stati Uniti sanno bene che gli uragani e le tempeste tropicali,  hanno provocato gravissimi danni nei Caraibi. L’Asia e il Medio Oriente sono afflitti dalla siccità.  Nonostante l’aumento delle temperature sia un fattore sicuramente importante, questo non è l’unica causa alla base di questi fenomeni metereologici atipici.
Guerra climatica
Vi è sicuramente stata una notevole espansione dell’arsenale adibito alla guerra climatica negli Stati Uniti, una priorità per il Dipartimento della Difesa. Mentre gli ambientalisti accusano l’amministrazione Obama sulla questione della “guerra climatica”, cioè la manipolazione dei fenomeni metereologici a scopi militari, che non viene mai menzionata in modo ufficiale.
L’aviazione americana è in grado di manipolare il clima sia a scopo sperimentale sia a scopi militari e segreti. Può addirittura provocare inondazioni, uragani, siccità e terremoti. Negli ultimi anni il Dipartimento della Difesa ha destinato elevate somme di denaro allo sviluppo e al perfezionamento di queste tecnologie, soprattutto attraverso HAARP e irrorazioni chimiche.
Risultati immagini per uragano Matthew
Haarp
La manipolazione climatica diverrà parte della sicurezza interna e internazionale e sarà sfruttata in maniera unilaterale… Sarà usata a scopi difensivi e offensivi e anche come deterrente. La capacità di generare precipitazioni, nebbia e temporali, uragani e cicloni terribili, nonchè di modificare il clima, … e la creazione di un clima artificiale, fanno parte di quelle tecnologie integrate che possono far aumentare la capacità statunitense, o diminuire quella degli avversari, di ottenere conoscenza, ricchezza e potere globale
Quindi l’Uragano Matthew è stato crato da armi a tecnologia integrata? Nessuno ne è sicuro, ma i meteorologi non sanno ancora comprendere quei misteriosi Sprites Rossi da dove sono salatrati fuori. Si potrebbe trattare forse di una esposizione di manipolazione del tempo (meteo) come strumento di guerra, progettato per mettere in guardia altre nazioni.
Fonte tratta dal sito .

0 Comments: