domenica 6 novembre 2016

GLI ORRORI DEL COMUNISMO - E. Šnore


Comunemente si ritiene che l'ideologia comunista sia morta con la caduta del regime sovietico, malgrado ancora oggi varie zone del mondo ne siano dominate. Ad ogni modo dopo la caduta del Muro, in Italia nessuno sentì più nominare questo aggettivo, se si escludono le invettive lanciate da Berlusconi contro una parte della magistratura. Con l'avvento della seconda repubblica il PCI fu soppiantato da nuovi movimenti politici che gradualmente sembrarono voler tagliare i ponti con il passato.

Eppure, dopo 25 anni dalla caduta del Muro, oggi stiamo assistendo ad una recrudescenza delle ideologie appartenute al più ottuso e sanguinoso esperimento di ingegneria sociale di tutti i tempi. 

Dopo quanto dovette subire durante i decenni in cui fu soggiogata dal regime comunista, la Russia sembra ormai un paese immunizzato da quel virus di follia omicida. Ed infatti oggi il pericolo non sembra provenire dalla Russia. Nonostante siano pochi coloro che abbiano intravisto le sinistre analogie esistenti tra i due 'movimenti socio-politici', appare sempre più evidente che la cosiddetta ideologia 'globalistica' (Nuovo Ordine Mondiale) sia in realtà la riproposizione in chiave post-moderna del Socialismo Internazionalista.

Da sempre il socialismo sovietico tende ad essere discusso assai meno frequentemente di quanto si faccia del nazismo. Ci chiediamo (domanda retorica) per quale motivo nel nostro democratico occidente globalizzato esistano così pochi testi scolastici, film, documentari e dibattiti che narrino ciò che accadde nella Russia sovietica, e da che genere di ideologie fu ispirato. E perché così tante persone oggi non riescano a comprendere che supportando il cosiddetto 'globalismo' stiano avallando il ritorno di un folle regime edificato sul sopruso, sul disprezzo della vita umana, su un pensiero unico nemico di qualsiasi espressione di libertà e diversità e sul ripudio delle leggi morali. Probabilmente perché costoro non hanno ben chiaro il problema. Si dice che chi non impari dagli errori del passato, sia destinato a riviverli. Ma per imparare dal passato, è necessario conoscerlo.
Fonte tratta dal sito .
Federica Mogherini, Alto rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza ONU, annuncia il Nuovo Ordine Mondiale.

0 Comments: