mercoledì 26 aprile 2017

L'Incredibile Essere umano

Manifestazioe e Sincronicità - L'incredibile essere umano




Quando nasciamo ci viene dipinto un mondo di sofferenza. Fin da bambino ti viene (involontariamente) detto “non te lo meriti” oppure “solo se te lo meriti” e quindi questo presupponeva un sacrificio.
Questo modello di pensiero tende a influenzarci molto e quello che impariamo da bambini è – per così dire – il primo input verso dei costrutti di pensiero che creeranno la nostra autostima e le reazioni di fronte alle situazioni quotidiane. Beh, quello che si impara da bambini è importante, ma ora sappiamo che se abbiamo delle convinzioni negative che ledono la nostra personalità (quindi la nostra realtà) è sempre possibile modificare modelli di pensiero limitanti.


Si, è possibile ma non é poi così immediato, infatti la mente umana è divisa principalmente in mente conscia e mente subconscia. La mente subconscia è la spugna che assorbe il modello di nascita. Sappiamo che le emozioni forti sono in grado di cambiare le cose, una forte emozione può cambiare il nostro modo di pensare ed in futuro il modello di reazione ad una determinata situazione sarà modificato. Viene infatti impresso nel subconscio. 


La mente conscia – del resto – è quella che sta attenta a tutto, essa non ripete uno schema ma ragiona nel qui ed ora, al presente. Le menti comunicano fra di loro, infatti la mente conscia quando ha compreso come funziona qualche cosa, lo fa riprodurre alla mente subconscia in modo tale che voi non starete facendo una cosa senza pensare a come farla funzionare. Lo schema ormai lo avete assorbito e la palla è passata alla mente subconscia. Vi faccio l’esempio dell’automobile. Quando avete imparato a guidare, le prime volte è difficile, stavate attenti a tutto, monitoravate al presente tutte le sensazioni che per voi erano nuove. Poi quando queste sensazioni sono state catalogate come “non più nuove” avete iniziato a guidare più sciolti magari pensando ad altro… tutto è molto facile una volta che la palla è passata al subconscio.


Bene, il subconscio non fa altro che ripetere uno schema assegnato dalla mente conscia.

Ora vediamo come stanno le cose in ambiti diversi. Molti dicono di sapere come sono e chi sono in base alle caratteristiche caratteriali… “se succede così io mi arrabbio”, “se succede colà invece sono molto felice…”


Quindi, nella mente subconscia risiedono le convinzioni. Ma se mi sto accorgendo di avere delle convinzioni che non rispecchiano ciò che veramente voglio, a quel punto, raggiunta una tale consapevolezza, il mio intento sicuramente sarà quello di allineare le mie convinzioni alla mia volontà! Non credete?


Precisazione:

Perché parlo di convinzioni che non rispecchiano il vostro volere??? Ma se sono convinzioni, come fanno a non rispecchiare il nostro volere???

Le convinzioni possono non rispecchiare il vostro volere perché esse provocano le reazioni che si sviluppano nel quotidiano. Le convinzioni sono prima di tutto pensieri. Le convinzioni potrebbero quindi innescare una reazione che provoca un effetto non desiderato, che dipinge una realtà che non rispecchia ciò che veramente volevo vivere. Allora proprio per evitare di creare una realtà non voluta il consiglio è quello di discernere ossia valutare autonomamente le vibrazioni delle vostre convinzioni ossia dei vostri pensieri. Discernere significa anche aver compreso la comunicazione con sé stessi, cioè capire/essere consapevoli del modello di pensiero che sto plasmando.


Perché sono così importanti i pensieri e le convinzioni???? Solo perché esse determinano la mia reazione comportamentale???


Non solo per questo. Il motivo è assai più vasto. Il motivo - che comprende quello precedentemente affermato (ossia che i pensieri determinano le proprie reazioni quotidiane) - è in realtà che OGNI PENSIERO NEL PRESENTE CREA LA REALTA’ CHE VIVREMO in un futuro - che può essere quasi istantaneo - come un “futuro remoto”. In altre parole, pensate ai pensieri come aventi una carica (positiva o negativa)… se riverso nella mia mente una prevalenza di sinceri pensieri amorevoli [positivi], la realtà che starò dipingendo sarà amorevole, in linea con tali pensieri. Ovviamente se faccio il contrario [pensieri negativi] la mia realtà sarà di conseguenza corrispondente.


L’essere umano ha il potere della MANIFESTAZIONE attraverso il pensiero. L’essere umano crea col pensiero. Cosa crea di preciso? Crea SINCRONICITA' in relazione al suo pensare. Quindi voi potete crederci come non crederci, avete il libero arbitrio, ma questa è la co-creazione. E’ un potere che sarebbe bene allineare con la volontà non trovate????? Perché questo potere lo abbiamo ogni attimo dell’esistenza… ogni volta che pensiamo, noi co-creiamo. Co-creiamo la sincronicità che permette la manifestazione. Questo non vi dice qualcosa sugli scritti religiosi che dicono “..a immagine e somiglianza del Creatore?”


Una volta che l’essere umano ha capito di avere questo enorme potere, a lui sta la scelta di cosa co-creare...

Certo è che probabilmente è necessaria un po’ di saggezza e comprensione circa le dinamiche che determinano la Co-creazione. Si tratta di sforzarsi di capire come comunichiamo con noi stessi, nella quotidianità. Noi creiamo in ogni momento!


E’ qui che ho facilmente appreso l’appropriatezza di plasmare il dono che abbiamo sempre avuto con AMORE. Ad ogni modo, non è possibile creare la mancanza altrui se questo non lo permette.


Ma allora, se vogliamo vivere nell’amore senza condizioni cosa sarà appropriato fare?

Ascoltare il proprio Cuore e avvicinarsi il più possibile all’Amore Incondizionato. Ripeto,incondizionato. Solo questo è amore vero! Un amore inteso diversamente è ego, e l’ego rispecchia mancanza perché eleva l’uno a scapito di un altro, quando invece, nella Creazione, siamo tutti sullo stesso piano.

E allora siamo lavoratori di energia. I nostri pensieri sono energia! Che energia vogliamo per l’universo???

E poi ecco la questione del test...L’energia, senza sapere chi è, riesce a trovare la strada di casa? Riesce a comprendere che è stata creata dal puro amore?Riesce a ritrovare la consapevolezza di Sé??? Questo è il test. Siamo qui senza sapere chi siamo… proprio per testare il fatto di riuscire a trovare la strada dell’amore incondizionato del Creatore.

E allora con questa consapevolezza può esserci l’evoluzione dell’umano… con questa consapevolezza l’umano può iniziare a sollevarsi dal torpore che lo ha tenuto relegato per millenni. Abbiamo tutte le energie in noi.

Su che cosa potremmo concentrarci per migliorare il nostro microcosmo e quindi il mondo e quindi l’Omniverso??
 

La paura è il contrario dell’amore… è mancanza e fa sentire l’uomo impotente, inerme. Per quale motivo pensate che i media convenzionali parlino quasi sempre di cose spaventose, disastri e tragedie??? Oppure di frivolezze?? Forse per condizionare il nostro potere? Sapete.. il nostro potere si basa su ciò a cui pensiamo in prevalenza… Forse ci distraggono con programmi stupidi per non farci pensare troppo al vostro potere divino?? Ora pensateci un attimo… Non vi viene in mente che quelli che manovrano dietro le quinte SANNO del potere dell’essere umano da millenni e proprio per questo sono riusciti a schiavizzarlo inducendolo a creare le sue stesse catene attraverso i pensieri, convinzioni e tradizioni??? E in questo contesto non trovate come la mancanza di autostima (ossia la convinzione di non poter fare "questo" o "quello") sia frutto della quotidianità avvolta di tragedia che ci viene descritta dai media convenzionali??


Avete nel vostro pensiero la possibilità di operare una trasformazione positiva al vostro vivere quotidiano. Tutto dipende in primo luogo dall'intento e dall'autostima.

Nel vivere quotidiano il consiglio é di concentratevi sull’amore incondizionato… NON sulla rabbia, sulla paura, sulla limitazione e sulla mancanza! E anche se certi fatti vi fanno capire come l’umanità è stata manipolata,amate sempre… non provate rabbia! ..altrimenti fareste il gioco della mancanza, non creereste nulla di buono. 
Fonte tratta dal sito .

0 Comments: