sabato 20 maggio 2017

Distinguere l'attaccamento dall'attrazione

Distinguere l'attaccamento dall'attrazione: qualità che l'individuo in ascensione deve impegnarsi ad incorporare al più presto, durante la fase di graduale rilascio del karma reciproco con altri soggetti, siano essi su un sentiero spirituale o no (anche se, inconsciamente, lo sono tutti gli esseri viventi, dato che l'evoluzione è un'attività animica, perciò spirituale).

Mentre, dunque, dal punto di vista della crescita spirituale la prima tendenza è una distorsione egoica, pur tenendo conto del fatto che gli effetti del karma genetico e biologico che un individuo incarnato mantiene devono essere vissuti anche nell'esperienza fisica per far sì ch'egli stesso se ne avveda e decida di correre, deliberatamente, ai ripari (e non venga mai meno il principio divino del libero arbitrio!), il secondo atteggiamento è invece, ancora da un punto di vista spirituale, un approccio puro e necessario alla crescita reciproca degli individui, sia da un punto di vista umano, che, appunto, spirituale: in effetti, la capacità attrattiva è, anzitutto, una dote che Dio stesso conferirà alle Anime ed agli Spiriti al momento della loro creazione basata su energia magnetica divina, affinchè si incontrassero e decidessero di fare insieme esperienze emotive analoghe (sappiamo, infatti, che il simile attira simile), creando di conseguenza la propria realtà; poi, il fatto che l'attrazione tra individui possa essere più o meno pura, a seconda del grado diConsapevolezza e Capacità d'Amare incorporato.

Al momento del reciproco incontro ed a seconda dei possibili legami karmici e credenze distorte analoghe da rilasciare, è un altro discorso: comunque, anche su presupposti animici ed affinità energetiche distorti, l'attrazione è comunque un atteggiamento giusto, anche perchè senza di esso gli Spiriti non potrebbero fare esperienza reciproca di ciò che vogliono chiarire: e per fare tutto questo, molto spesso, è necessario, appunto, attrarsi le situazioni e le persone adatte a creare il tipo di karma da chiarire, vivendolo.

Il problema dell'attuale paradigma di attrazione che gli umani e le entità eteriche maggiormente utilizzano (fatta esclusione per gli angeli, che sono pure forme-pensiero riflettenti energie e pensieri divini), infatti, non risiede neanche nella seduzione, poichè, se le forme-pensiero e le energie che ne sono alla base fossero pure, a quel punto non si stabilirebbe karma negativo reciproco tra gli individui che condividono un interesse comune (sia di tipo amicale, che amoroso, che artistico, lavorativo, ecc) e che li porta, quindi, ad attrarsi;
Molto spesso, quindi, gli individui condividono karma reciproco proprio per il fatto che il paradigma seduttivo che utilizzano non è di tipo puro, dunque non basato su energie neutre e su forme-pensiero di Amore Incondizionato ed Innocuità: tutto questo, è detto senza giudizio ed in modo esente dall'intento di generare sensi di colpa e vergogna nei confronti di chi, più o meno inconsapevolmente, possa mantenere in sè stesso le forme-pensiero e le energie distorte che lo portano, spesso accidentalmente, a sedurre gli altri in maniera olografica (con un doppio fine, ossia).

Dobbiamo, a tale proposito, tenere conto del fatto che in pratica tutti gli individui che sono oggi incarnati sul piano fisico o che sono ascesi in modo incompleto come entità eteriche hanno in sè, soprattutto a livello inconscio, molte delle tendenze distorte sinora descritte, che non sono riusciti a rilasciare per via dell'inconsapevolezza;
nessuno di essi è, pertanto, consciamente distruttivo, nè deve essere visto come un mostro: pensare questo non farebbe altro che stabilire karma reciproco tra gli individui che giudicano ed i giudicati e non è così che si contribuisce all'Ascensione Globale, la quale prevede invece il rilascio del karma negativo, delle forme-pensiero e delle energie distorte.


Abbiamo finora chiarito molti aspetti bui riguardo all'attrazione e ci siamo dedicati poco a definire, invece, l'attaccamento, ma questo è dovuto al fatto che senza una esauriente parentesi esplicativa sul significato e sulla funzione della capacità attrattiva nell'esperienza umana e spirituale dell'individuo, non avremmo potuto trattare di attaccamento, termine che presuppone poi la conoscenza e la comprensione degli argomenti spirituali enunciati tra virgolette poc'anzi: infine, perciò, l'attaccamento altro non è che la distorsione postuma, a monte di cariche emotive iper-polarizzate e forme-pensiero non pure (non basate suneutralità, ossia), di un atteggiamento potenzialmente puro in origine, quale l'attrazione, che può per degenerare a causa di una più o meno reciproca caduta vibrazionale, sempre in termini di Amore Incondizionato.

Ora, qualora vi accorgeste di mantenere in voi stessi forme-pensiero, energie e tendenze egoiche distorte connesse ad altri individui in maniera dannosa, vi consiglio, qualora desideraste superare questo tipo di karma, di recitare degli intenti in cui dichiarate la volontà di rilasciare tutte le possibili paure, le illusioni, la gelosia, l'invidia, le cariche emotive distorte, le credenze illusorie ed il relativo karma connessi a questi atteggiamenti egoici fuorvianti, evitando perciò di crearvi sensi di colpa e conflittualità interiori relativi alla scoperta di questo vostro aspetto interiore:
Ognuno di Noi ha il suo Karma da rilasciare, Nessuno E' Giudicato e Tutti Sono Comunque Amati!

Se avete bisogno di sostegno e di benedizione, chiamate in supporto il vostro Spirito o la vostra Anima, la Madre Terra, gli Angeli e Dio/Dea/Figlio, che saranno felici di aiutarvi a rilasciare le distorsioni energetiche, eteriche e fisiche presenti in voi, sostituendole con nuove energie e forme-pensiero di stampo puro, basate su Amore Incondizionato ed Innocuità.
Fonte tratta dal sito .

0 Comments: