mercoledì 3 maggio 2017

Il Quinto Chakra : Vishuddha





Quinto Chakra: É il centro della capacità umana di esprimersi, comunicare ed ispirarsi, la creatività intesa in senso sottile, il rapporto con i nostri sentimenti. É lo scambio, dare per ricevere. Nel Chakra della gola, la creatività del Chakra sacrale si unisce alle energie degli altri Chakra. Possiamo esprimere soltanto ciò che abbiamo in noi stessi, e una delle finalità del quinto Chakra è proprio quella di consentirci un certo spazio interiore, che ci permetta di riflettere sui nostri pensieri e comportamenti. Quando sviluppiamo il Chakra della gola, i nostri pensieri non saranno più dominati dalle emozioni o dalle sensazioni fisiche, il che rende quindi possibile una conoscenza oggettiva. Le parti connesse al quinto Chakra sono: la tiroide, collo, gola, mascella, orecchie, paratiroidi, trachea, bronchi, esofago, braccia e lo sviluppo dello scheletro. Le patologie fisiche ad esso correlate fanno riferimento alle malattie organiche o funzionali relative agli organi che governa. Il timbro ed il tono della voce sono manifestazioni delle energie del quinto Chakra: tanto più la voce è armonica, piena e rotonda, tanto più questo centro sarà in equilibrio. Le patologie di tipo psichico che fanno riferimento a vishudda sono tutte riferite alla capacità di comunicare, non solo verso l’esterno, ma anche verso la propria interiorità; è tramite questo Chakra che si realizza la comunicazione tra mente e corpo; perciò le cosiddette malattie psicosomatiche possono anche essere riferite in varia misura alla disfunzione di questo Chakra Le pietre collegate con il quinto Chakra sono: Sodalite, Lapislazzuli, Turchese, Larimar, Tormalina Blu Indicolite, Calcedonio, Topazio Blu, Celestina, Acquamarina, Crisocolla, Labradorite, Calcite Verde e Calcite Blu.



POSIZIONE: La posizione del quinto chakra è nella gola.

PETALI: Questo chakra governa la creatività ed il primo chakra è dove possiamo entrare in contatto con esseri superiori. Il Chakra della Gola ha sedici petali. In numerologia, un numero 16 si riduce a 7 (1+6=7). Il Sette è il numero dell’analisi, della comprensione, della conoscenza, della consapevolezza e della meditazione. Il numero 7 dirige una focalizzazione interiore che è vitale per la creatività per far germogliare e per comunicare il nostro sé più profondo ed onesto con gli altri e con gli esseri superiori. La sfida del numero 7 si trova nelle difficoltà procurate dal disagio con le nostre sensazioni interiori che non possono essere espresse. Il numero 7 ci sprona ad andare dentro di noi e ad unirci ai nostri pensieri ed emozioni per trovare un’espressione creativa.

NOTE E MANTRA: La nota per il quinta chakra è Sol # (Sol diesis) e il mantra è “ham” o “u” come in blu.

COLORE: Il colore di questo chakra è azzurro o verde/blu.

CONTROLLA: Il Chakra della Gola controlla la parola, l’udito, la comunicazione, l’auto-espressione, la grazia e l’ascolto del Sé Superiore. Questo chakra ci sprona a trovare il nostro “sé”, a comunicarlo attraverso la nostra creatività e ad usare la forza creativa delle nostre emozioni superiori per portare la nostra coscienza nelle dimensioni superiori.

SENSO: Il quinto chakra governa il senso dell’udito. Proprio come noi dobbiamo imparare ad ascoltare il nostro sé interiore, dobbiamo imparare anche ad “ascoltare” gli altri.

SEGNO ASTROLOGICO: I Gemelli, e il suo pianeta dominante Mercurio, si focalizzano sulla comunicazione. Molte persone che hanno il Sole in Gemelli adorano la recitazione e altri mezzi di comunicazione creativa. I Gemelli sono anche molto analitici. La loro natura duale li rende molto socievoli e, nello stesso tempo, piuttosto solitari.

ELEMENTO: L’etere è l’elemento di questo chakra. Il quinto chakra è il primo chakra che è governato dai nostri sensi superiori, che richiede alla forza di questo chakra di focalizzarsi sui membri del Regno Angelico.

COSCIENZA: Il quinto chakra dirige la nostra attenzione verso la terza e quarta dimensione superiori. È ancora largamente governata dalla nostra mente conscia, ma ha accesso alla coscienza collettiva. Quando questo chakra è equilibrato, la nostra coscienza individuale va oltre il personale e la coscienza di gruppo avanza alla “coscienza nazionale.”

LINEA DI TEMPO PERSONALE: Questo chakra rappresenta lo stadio adulto della vita. In questo stadio, un senso del sé è abbastanza stabilito, perciò siamo pienamente responsabili e possiamo costruire relazioni a lungo termine. Se riusciamo ad usare il potere di questo chakra, possiamo imparare ad entrare dentro noi stessi per determinare la fonte delle nostre emozioni. Poi possiamo comunicare efficacemente la nostra esperienza personale all’altro. È la capacità di entrare per connetterci con la nostra guida interiore prima di comunicare con un altro che crea la vera intimità, poiché si fonda sulla nostra verità interiore più profonda.

LINEA DI TEMPO SOCIALE: L’era meglio rappresentata dal Chakra della Gola è la Nuova Era – il nostro tempo presente. In quest’era è nostra sfida spostarci dalla focalizzazione nazionale a quella planetaria. Questa coscienza collettiva sprona gli individui nella “coscienza nazionale” ad espandere la propria coscienza. Per affrontare le sfide che si trovano davanti a noi, come l’inquinamento e la capacità di porre fine alla vita come la conosciamo con una guerra nucleare, è tempo di rendersi conto che tutti noi ci troviamo in questo mondo insieme. In questo momento abbiamo davanti a noi molte sfide che nel passato non avremmo neanche potuto concepire. Dobbiamo tutti entrare dentro di noi e fare appello alla nostra guida superiore, così da potere esprimere onestamente, efficacemente e creativamente, le nostre soluzioni.

La venerazione attraverso questo chakra si è espansa oltre l’unico Dio maschile con caratteristiche umane di rabbia e di vendetta, che vive lontano al sicuro in paradiso, ad un concetto di Dio che racchiude le polarità sia maschili che femminili, come pure tutta la creazione: Dio/Dea/Tutto Ciò Che È.

GHIANDOLA ENDOCRINA: La ghiandola endocrina di questo chakra è la tiroide. La tiroide è una ghiandola a forma di farfalla che si avvolge intorno alla parte anteriore della trachea, proprio sotto il pomo d’Adamo. Produce ormoni che influenzano essenzialmente ogni organo, ogni tessuto ed ogni cellula nel corpo. Gli ormoni tiroidei regolano il metabolismo del corpo e la funzione degli organi, influenzando il ritmo cardiaco, il livello di colesterolo, il peso corporeo, la forza muscolare, le condizioni della pelle, la regolarità mestruale, la memoria e molte altre condizioni. In altre parole, la tiroide comunica con l’intero corpo ed ha molto a che fare con la regolazione della nostra salute e benessere complessivi.

PLESSO NERVOSO: Il plesso nervoso di questo chakra è il plesso laringeo. Questo plesso controlla la gola, le spalle, le braccia e la voce.

CHIARO: Quando questo chakra è pulito abbiamo una buona comunicazione, espressione, creatività, ispirazione e interazioni positive con gli altri. Il nostra metabolismo funziona bene, i livelli di colesterolo sono buoni, abbiamo energia vitale e ci sentiamo forti fisicamente e psicologicamente. Siamo ispirati ad esprimere il nostro sé superiore e ad avere un vita arricchita di espressione creativa e intrattenimento. Le nostre relazioni sono fondate sulla comunicazione sincera e sulla vera intimità.

OPACO: Quando il quinto chakra non è pulito, spesso abbiamo problemi di udito, problemi alla gola e/o alla voce, tosse, balbuzie, metabolismo scarso, problemi alla tiroide e l’influenza. Ci sentiamo insoddisfatti creativamente e possiamo essere annoiati e annoiare. Potremmo avere problemi a parlare a voce troppo alta o paura di parlar chiaro. Le nostre relazioni possono risentire di una comunicazione mediocre e di una mancanza di intimità. Ci possiamo sentire non ispirati e sconnessi dalla nostra guida spirituale.

CHAKRA DELLA TERRA: Il quinto chakra di Madre Terra è nel Mount Shasta, in California. Il Mount Shasta è da lungo tempo conosciuto come vortice spirituale e molti ritiri e seminari si sono svolti là. Metafisicamente, si dice che gli antichi Lemuriani abbiamo vissuto nella quarta dimensione dell’area più bassa del Mount Shasta. Il Mount Shasta è la montagna più alta degli Stati Uniti ed è un pinnacolo di ispirazione.

DIMENSIONI: Il Chakra della Gola governa le dimensioni terza superiore e quarta. Le nostre tormentate emozioni ci posso mandare nell’incubo del Piano Astrale Inferiore. Quindi, prima che chiunque possa cominciare i viaggi interiori attraverso i piani interni della realtà, dobbiamo ripulire un “tunnel” attraverso il nostro stesso lato oscuro che si trova nell’Inferno dell’Astrale Inferiore. Una volta realizzato questo, abbiamo aperto la nostra coscienza ad un meraviglioso mondo interiore che è reale, di fatto più reale, del mondo di illusioni che è la nostra realtà fisica.

RIASSUNTO: Il Chakra della Gola è il primo passo verso il riconoscimento che siamo tutti Dei e Dee in addestramento. Come un piccolo seme che cade da un fiore, arriviamo nella terza dimensione per imparare a crescere nel nostro fiore. Incontriamo molte difficoltà, poiché spesso il suolo è asciutto e sterile. Tuttavia è affrontando i nostri conflitti interiori ed esteriori che cresciamo nel nostro sé superiore creativo.

La nostra creatività personale non è limitata a ciò che socialmente si identifica come una forma d’arte. Ogni area della nostra vita richiede la comunicazione della nostra forza creativa. Quanto è difficile trovare un modo di guidare con amore un bimbo piccolo o avere a che fare con un impiegato dogmatico? Molte persone possono dire: “Non sono creativo.” Niente può essere così lontano dalla verità! Il Chakra della Gola contiene la forza dell’espressione creativa che è nostro diritto di nascita. Tutti sono creativi. Se perdessimo la connessione con il SÉ creativo, è una delle più grandi perdite che possiamo subire.

Certamente, però, come possiamo perdere il nostro sé interiore? Non possiamo! La porta che conduce al nostro sé interiore è SEMPRE accessibile. È solo il nostro dolore e la nostra paura non sanati che chiudono a chiave la porta. Se non riusciamo ad aprire quella porta, allora la nostra prima azione deve essere quella di trovare qualcuno che ci può aiutare a comunicare con il SÉ che aspetta dentro ognuno di noi.

Fonte tratta dal sito .

0 Comments: