martedì 28 febbraio 2017

LA BBC DENUNCIA: «IN INDIA SPARANO A VISTA SUI POPOLI INDIGENI»

Il servizio, prodotto per la televisione, la radio e le news del sito BBC, contiene interviste ai guardaparco, agli indigeni «che hanno subìto le conseguenze di questa politica all’interno del Parco Nazionale di Kaziranga e a un portavoce del WWF India che aiuta a finanziare, formare ed equipaggiare i guardaparco e pubblicizza tour nel parco sul sito dell’associazione» spiega l’associazione Survival che tutela i diritti dei popoli indigeni del mondo.
«Il Parco accoglie più di 170.000 visitatori ogni anno. Al suo interno, solo negli ultimi tre anni, cinquanta sospettati sono stati vittima di esecuzioni extra-giudiziali e un uomo indigeno gravemente disabile è stato ucciso a colpi di pistola nel 2013. La BBC stima che negli ultimi 20 anni siano state uccise 106 persone. Nello stesso periodo, è stato ucciso un solo guardaparco. La BBC ha intervistato un uomo locale picchiato e torturato con scosse elettriche durante un arresto da parte dei guardaparco, prima che questi realizzassero che non era coinvolto in alcun modo nel bracconaggio. Il programma mostra anche Akash Orang, un bambino indigeno di sette anni a cui i guardaparco hanno sparato alle gambe lo scorso luglio». «I guardaparco mi hanno sparato all’improvviso – racconta Akash – e lo hanno fatto mentre stava tornando a casa dal negozio del villaggio». «È cambiato. Prima era allegro. Adesso non lo è più. Di notte si sveglia per via del dolore e chiama la mamma», ha raccontato suo padre.
«I guardaparco – prosegue Survival – godono di immunità effettiva e sono incoraggiati a sparare a vista contro i sospettati – senza arresto né processo, né alcuna prova di un possible coinvolgimento nel bracconaggio. Un guardaparco ha ammesso: “abbiamo l’ordine totale di sparare, ogni volta che vedi dei bracconieri o delle persone di notte, abbiamo l’ordine di sparargli”. Il WWF ha fornito dell’equipaggiamento – inclusi quelli che la BBC definisce “occhiali per la visione notturna” – che è stato usato nelle operazioni notturne e nelle esercitazioni di “combattimento e appostamento”. Quando la BBC ha chiesto come si sente il WWF nel fornire equipaggiamento a un parco responsabile di uccidere persone, il portavoce del WWF India ha risposto: “Nessuno è a proprio agio nell’uccidere le persone… Non vogliamo che ci sia bracconaggio e l’idea è di ridurlo con il coinvolgimento di altri partner”».
Survival International sta conducendo una campagna mondiale contro questi abusi e, nel 2016, ha portato all’attenzione del mondo «l’alto bilancio di vittime e i gravi casi di corruzione tra i funzionari di Kaziranga – incluso il coinvolgimento nel traffico illegale di fauna selvatica che dovrebbero fermare».
«Le organizzazioni per la conservazione, tra cui il WWF, supportano un modello di conservazione che si traduce in evidenti abusi dei diritti umani. Hanno mancato di condannare le politiche che portano alle esecuzioni extra-giudiziali. Per troppo tempo, la conservazione ha usato la sua positiva immagine pubblica per nascondere i mostruosi e prolungati attacchi ai diritti dei popoli indigeni e tribali. Stiamo lavorando per fermarli. È tempo che i conservazionisti inizino a lavorare con i popoli indigeni, i migliori conservazionisti e custodi del mondo naturale. È tempo che le organizzazioni per la conservazione si espongano chiedendo di metter fine alle politiche dello sparare a vista», ha dichiarato Stephen Corry, il Direttore generale di Survival.
Guarda qui il documentario della BBC ‘Killing for conservation’
Fonte tratta dal sito .

lunedì 27 febbraio 2017

Il Messia Alieno del NWO e la Teoria degli Antichi Astronauti

In poche parole si esprime l’ipotesi che la divulgazione progressiva di informazioni sugli Antichi Alieni sia un operazione partita 50 anni fa e pilotata dalle Elite Massoniche, per una lunga serie di motivi tra le quali:
  • Globalizzazione,
  • Preparazione di Nuova Religione Mondiale
  • Preparazione di un background mentale atto ad accettare in futuro la falsa invasione aliena che starebbero progettando.
L’interrogativo che l’articolo ci pone è se il rilascio delle teorie/informazioni riguardo gli Antichi Astronauti siano a sostegno della cospirazione ordita dal Player C a fini messianici in vista dell’apoteosi della realizzazione apocalittica del NWO.
Nella prima decade di questo secolo è rifiorita – prima sul web, poi in televisione ed infine sul grande schermo – la suggestiva ipotesi che in un remoto passato abbiano avuto luogo ingerenze ‘aliene’, sia sulla creazione che sul processo di civilizzazione della nostra specie.
Il Fatidico 1968
Come vedremo più avanti il concetto è piuttosto antico, tuttavia inizieremo la nostra ricerca nel mezzo della storia, cioè nel 1968, perché fu quello l’anno in cui il tema degli Antichi Alieni dilagò nella cultura di massa, grazie soprattutto al successo editoriale riscosso da Chariots of the Gods? Unsolved Mysteries of the Past (Carri degli Dei? – n.d.r.) dello svizzero Erich von Däniken. Le teorie illustrate nel bestseller di von Däniken attirarono l’attenzione di teologi, scienziati e comuni appassionati di tutto il mondo, sollevarono molte polemiche e nel 1970 ispirarono il documentario Gli Extraterrestri Torneranno, nominato all’Oscar nella relativa categoria.
Le principali argomentazioni addotte da von Däniken a supporto della teoria secondo cui in un’epoca remota l’umanità sia entrata in contatto con una civiltà aliena, sono le seguenti:
1 – Antichissimi manufatti e reperti archeologici la cui complessità implicherebbe che i costruttori possedessero cognizioni tecnologiche molto più avanzate rispetto al livello che si presume esistesse all’epoca della costruzione. Von Däniken sostiene che questi manufatti siano stati prodotti sia da visitatori alieni che da esseri umani istruiti dagli alieni con nozioni di alta tecnologia. Grandi siti come le piramidi egizie, Stonehenge e le linee di Nazca e manufatti sconcertanti come la mappa medievale di Piri Reis.
2 – Interpretazione pseudo-scientifica di opere d’arte antica raffiguranti strani oggetti simili a velivoli e tecnologie complesse, e strani personaggi simili ad astronauti. Elementi ricorrenti in opere d’arte antiche appartenenti a culture mai entrate in contatto.
3 – Rilettura in ottica pseudo-scientifica della genesi delle religioni, in base alla quale tutti gli antichi culti e religioni sarebbero sorti come conseguenza dell’interazione umana con antichi visitatori alieni. Secondo von Däniken, gli esseri umani percepirono come sovrannaturali le tecnologie aliene, finendo per deificare gli alieni. Asserisce che le tradizioni orali e scritte di molti antichi culti e religioni (incluso il Vecchio Testamento, ultimamente reinterpretato da Mauro Biglino) contengano riferimenti a visitatori provenienti dalle stelle e a velivoli capaci di viaggiare nello spazio. Immagini da interpretarsi in senso letterale – a suo dire – ma che le traduzioni e gli insabbiamenti nel corso dei secoli avrebbero trasformato in ‘allegorie.’
In realtà il libro di von Däniken – benché fosse ottimamente articolato e facilmente fruibile – non fu la prima fonte editoriale ad introdurre l’idea che in un remotissimo passato la Terra sia stata visitata da entità aliene. Così come von Däniken non fu il primo ricercatore a ipotizzare che il cammino della nostra specie possa essere stato in qualche modo segnato profondamente dalla interazione con tali ipotetiche entità. Nel primo caso l’autore svizzero fu preceduto di almeno un decennio dai pionieri della paleoufologia (o clipeologia) di cui fu insigne esponente il ricercatore modenese Peter Kolosimo (aka Pier Domenico Colosimo) autore di Non è Terrestre, saggio sugli Antichi Alieni uscito anch’esso proprio nel 1968. Nel secondo caso la teoria di von Däniken – come vedremo – arrivò in ritardo di un’ottantina d’anni.
Una di quelle strane ‘concordanze’ da cui spesso scaturiscono nella ‘massima casualità’ mode e luoghi comuni volle che proprio nel fatidico 1968 – lo stesso anno in cui il libro di von Däniken diventò un fenomeno editoriale di risonanza mondiale – uscisse un film destinato a diventare un fenomeno cinematografico di risonanza mondiale: quel 2001: Odissea nello Spazio, di Stanley Kubrick, la cui trama sembrò fare da perfetto contrappunto artistico alle teorie di von Däniken.
“La prima parte del film si svolge nell’Africa di quattro milioni di anni fa: un gruppo di ominidi sopravvive a fatica in un ambiente arido e ostile. Un giorno davanti alla loro grotta appare misteriosamente un grande monolito nero; gli ominidi, venendovi a contatto, imparano a usare strumenti per cacciare e difendere il territorio uccidendo i nemici.”
La coincidenza che vide due opere destinate al grande pubblico trattare lo stesso tema ‘inedito’, nello stesso anno, e diventare entrambe fenomeni culturali di livello globale non può non far pensare. Infatti potrebbe spiegare come mai Chariots of the Gods? benché non trattando alcun concetto originale ma limitandosi a rendere appetibili al grande pubblico una serie di teorie fino ad allora estranee al circuito culturale mainstream, riscosse un così vasto successo.
A mio parere furono determinanti due fattori: l’abilità divulgativa dell’autore, ed il fatto che ai piani alti si fosse programmato che da quell’anno il tema della paleoufologia dovesse valicare i ristretti confini specialistici dei circoli ‘pseudo-scientifici’ e occultistici per raggiungere un target di popolazione quanto più possibile vasto ed eterogeneo. Insomma, come spesso accade in simili casi von Däniken potrebbe essere stato l’autore giusto, con il libro giusto, al momento giusto.

Il Messia Alieno del NWO e la Teoria degli Antichi Astronauti

Precursori storici
Nel 1959 – nove anni prima della pubblicazione di Chariots of the Gods? – l’italiano Umberto Corazzi coniò il termine clipeologia, dal latino ‘clypeus’, in riferimento agli avvistamenti di ‘clypei ardentes’ (scudi di fuoco) narrati da diversi autori latini quali Plinio il Vecchio, Tito Livio e Giulio Ossequente.
Circa 37 anni prima che Corazzi inaugurasse la nuova branca ufologica, nella cittadina di Providence (Rhode Island) lo scrittore Howard Phillips Lovecraft iniziò a scrivere la serie di storie poi denominata Ciclo di Cthulhu. I racconti visionari di Lovecraft traghettarono la letteratura fantastica dall’Ottocento al Novecento, miscelando con coerenza e genialità diversi elementi narrativi apparentemente incompatibili quali le atmosfere gotiche di Edgar Allan Poe, i miti mesopotamici, l’occultismo massonico e la fantascienza degli ‘invasori alieni’ del massone H. G. Wells in un unico e irripetibile genere letterario.
MI HA RIVELATO CHE ADORANO I GRANDI ANTICHI, I QUALI VISSERO MOLTI SECOLI PRIMA DELLA COMPARSA DEGLI UOMINI, E CHE GIUNSERO DAL CIELO AI PRIMORDI DEL MONDO. TALI ANTICHI OGGI SONO SPROFONDATI DENTRO LA TERRA E SOTTO IL MARE, MA I LORO CORPI MORTI COMUNICARONO I LORO SEGRETI AL PRIMO UOMO, IL QUALE FU INCARICATO DI FONDARE UN CULTO CHE NON MORISSE MAI.
Il nostro è quel culto. Esso è sempre esistito e sempre esisterà, nascosto nelle lande lontane e nei luoghi oscuri del mondo fino al momento in cui il Grande Sacerdote Cthulhu, dalla sua casa buia nella potente città inabissata di R’lyeh, risorgerà a dominare la Terra. Un giorno Esso chiamerà, quando le stelle saranno pronte, ed il culto sarà pronto a liberarlo. Nel frattempo, niente altro deve essere detto. Esiste un segreto che nemmeno la peggiore tortura sarebbe in grado di estorcere.
L’umanità non è del tutto sola tra le cose coscienti della Terra; qualcosa è uscita dal buio per visitare i pochi fedeli. Ma non si tratta dei Grandi Antichi. Nessun uomo ha mai veduto gli Antichi.
Il simbolo intagliato raffigurava il grande Cthulhu, ma nessuno sa se gli altri Antichi siano fatti nello stesso modo. Nessuno è in grado di decifrare la antica incisione, tuttavia le cose sono state tramandate oralmente. Il rituale cantato non era il segreto, il quale non fu mai affermato, ma solo bisbigliato.”
Il rituale cantato diceva quanto segue:
“Nella sua casa di R’lyeh, il defunto Cthulhu attende sognando.” – Il Richiamo di Cthulhu (The Call of Cthulhu, 1926)
Sette anni prima che Lovecraft pubblicasse Il Richiamo di Cthulhu – nel 1919 – il celebre indagatore del mistero ante litteram Charles Fort scrisse Il Libro dei Dannati, in cui ipotizzò che le storie di demoni che popolavano i racconti di molte antiche tradizioni orali di popoli mai entrati in contatto fossero collegate a “visitatori indesiderati provenienti da altri mondi”, suggerendo che civiltà aliene potrebbero avere interagito con la specie umana in un lontano passato e lasciato sulla Terra alcune tecnologie avanzate.
Circa 31 anni prima che Fort pubblicasse Il Libro dei Dannati, Helena Blavatsky, fondatrice della dottrina Teosofica, scrisse il testo La Dottrina Segreta, in cui analizzando le antiche speculazioni lasciate in eredità dall’ellenismo classico riguardo la vita extraterrestre, asserì che gli antichi esseri umani siano entrati in contatto con una civiltà extraterrestre. Aggiunse che tali esseri alieni eserciterebbero innumerevoli forme di ‘influenza’ o ‘controllo’ sulla Terra e i suoi abitanti, e che avrebbero contribuito allo sviluppo evolutivo della vita terrestre.
La retrospettiva potrebbe proseguire fino ad oltre 2000 anni prima, quando si diffuse la dottrina gnostica con il suo mito degli arconti, o a 3000 anni prima, con i veda induisti ed i loro riferimenti ai vimana, mitici mezzi di trasporto capaci di volare nello spazio e nuotare nelle acque.
Da von Däniken ai Nostri Giorni.
Negli anni ’70 Chariots of the Gods? fu oggetto di numerose contestazioni, alcune delle quali espresse tramite nuove pubblicazioni scritte con l’esplicito intento di confutare le teorie di von Däniken. D’altro canto la teoria fu supportata da nuovi libri e ricercatori.
Nel 1972 Peter Kolosimo pubblicò il saggio Astronavi sulla Preistoria.
Nel 1976 il sumerologo azero Zecharia Sitchin pubblicò Il Pianeta degli Dei, saggio in cui affermò – in base ad una personale reinterpretazione di una serie di antichi testi religiosi tra cui il Vecchio Testamento – che esisterebbe un pianeta supplementare nel sistema solare, ignoto in quanto orbitante intorno ad una gigantesca ellissi che impiegherebbe 3.600 anni per completare una rotazione. Sitchin asserì che il nome del pianeta fosse Nibiru, e che i suoi abitatori avessero visitato la Terra mezzo milione di anni fa, incidendo sull’evoluzione della nostra specie. Secondo Sitchin i ‘visitatori’ sarebbero stati denominati Anunnaki dai sumeri e Nephilim dalla Bibbia.
Negli anni ’80 e ’90 la paleo-ufologia fu oscurata dal ritorno in voga degli ‘incontri ravvicinati’, che grazie ad opere di enorme successo quali E.T., Incontri Ravvicinati del Terzo Tipo, Guerre Stellari e Alien riportò nei salotti dissertazioni sui presunti contatti alieni aventi luogo nell’attualità; trend che già aveva spopolato negli anni ’50 e ’60 dopo il presunto ufo crash di Roswell, anche grazie alla cinematografia di ‘serie B’ e alla serie tv Star Trek. Il tema si arricchì di nuove variazioni di stampo complottista, che anni dopo grazie al ricercatore Michael Salla sarebbero state raggruppate sotto il nome di ‘eso-politica.’
La paleo-ufologia tuttavia sopravvisse in una nicchia dietro la cortina del generale calo di interesse.
Nel 1980 Sitchin pubblicò il suo secondo testo: Le Astronavi del Sinai, in cui analizzò gli antichi miti sul dono dell’immortalità, a suo giudizio memorie ancestrali di un luogo dal quale si accedeva alle astronavi o perfino al pianeta degli alieni che colonizzarono la Terra in epoca ante-diluviana.
Ancora Sitchin nel 1985, con Guerre Atomiche al Tempo degli Dei avanzò una teoria destinata a lasciare il segno, dato che ad un trentennio dalla pubblicazione è ancora oggetto di esami e dibattiti.
“Fu proprio con le guerre degli Dei che ebbero inizio le guerre dell’Uomo. Questo è un fatto, non una fantasia.” – Zecharia Sitchin
Secondo Sitchin:
I terribili episodi narrati anche dalla Genesi sono la memoria residua di feroci guerre che gli uomini furono indotti a combattere come pedine da esseri superiori giunti da lontano: gli Anunnaki di Nibiru, dodicesimo pianeta del Sistema Solare. (…) Oggi le foto dai satelliti mostrano chiaramente le tracce di quelle esplosioni e la zona è coperta di nerissime ceneri laviche. Ma nel Sinai non ci sono mai stati vulcani.
Fonte tratta dal sito .

domenica 26 febbraio 2017

Bill Gates avvisa, moriranno 30 milioni di persone con Misterioso virus usato “come arma” per ripulire il mondo


Un bollettino del ministero della Sanità ( MoH ) con una scritta molto grave ” allarme rosso / avvertimento” … afferma che il misterioso virus dell’influenza aviaria  ” mortale per gli umani ” che sta causando la più grande pandemia in Cina in 100 anni potrebbe a breve essere etichettato, dagli scienziati della Federazione, con ” minaccia come arma ”  che sembra essere umanamente ingegnerizzata e che l’ uomo più ricco del mondo , Bill Gates , sembrava incredibilmente confermare ieri, quando improvvisamente ha fatto la sua apparizione, prima che tutti i ministri della difesa di tutto il mondo alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco di Baviera, per annunciare che 30 milioni di esseri umani sarebbero morti molto presto con una ” non specificata / ne nota ” pandemia

Secondo questo bollettino, gli scienziati del Ministero della Salute si sono allarmati per questo “misterioso virus” dell’influenza aviaria dello scorso novembre (2016) quando è stato rilevato nei volatili domestici (tra cui oche, galline, faraone) nella Repubblica di Kalmykia -e il cui esame del DNA di stato completato la scorsa settimana, vietando le importazioni di pollame da 15  nazioni europee  nella Federazione. (La vigilanza sulla sicurezza alimentare Rosselhoznadzor ha pubblicato  l’elenco provvisorio  dei paesi dai quali sono vietate  le importazioni di pollame: Austria, Regno Unito, Ungheria, Bulgaria, Grecia, Germania, Paesi Bassi, Polonia, Romania, Slovacchia, Francia, Croazia, Repubblica Ceca e Svezia)
La maggior parte relativa agli scienziati del MoH circa il “misterioso virus” dell’influenza aviaria scoperto in Kalmykia, è che la sua analisi del DNA appena completato ha dimostrato che sia ” primo nel suo genere ” la fusione del H7N9 con le varianti H5N6 di questo malattia e che l’ Organizzazione mondiale della sanità ( OMS ) aveva messo in guardia il mese scorso affermando: ” la diffusione globale di influenza aviaria e il numero di ceppi virali attualmente circolanti e causano infezioni hanno raggiunto livelli senza precedenti , aumentando il rischio di una potenziale epidemia umana “.
Importante notare sul virus H7N9 dell’influenza aviaria, che non era stato precedentemente visto ne in animali ne in persone fino a quando non è stato trovato in marzo 2013 , e sebbene mortale negli esseri umani, gli uccelli infetti mostrano pochi o nessun sintomo e può essere più diffusa di quanto si sia creduto prima-Mentre il virus H5N6  dell’influenza aviaria è stato scoperto un anno dopo, nel 2014 , e, allo stesso modo, non causa gravi malattie nella popolazione volatile, ma è letale per gli esseri umani , e gli scienziati avvertono con l’ Asian Pacific Journal of Tropical Biomedicine che ” la rapida replica significano molti cicli di moltiplicazione a confronto con quella di altri esseri viventi “.
Con l’unione dei virus H7N9 e H5N6  dell’influenza aviaria come evidenziato nella Kalmykia, avverte il bollettino, tutti gli uccelli (domestici e selvatici) infettati con questa variante sono ora praticamente inosservabile, rendendoli così ” perfetti portatori” di questa mortale malattia per gli umanio in grado di causare una pandemia globale uccidendo decine di milioni di persone.
Importante notare  su questa  pandemia globale di influenza aviaria in arrivo, dice il bollettino, che il regime di Obama ha pagato il virologo olandese Ron Fouchier (e la sua squadra del Erasmus Medical Center ) per armare il virus dell’influenza aviaria -e dopo l’uscita dei suoi primi risultati, nel 2011 , ha visto l’improvvisa apparizione del virus H7N9 dell’influenza aviaria in Cina nel 2013, e, ancor più allarmante, il rilascio nel 2014 di un modello esatto di influenza aviaria militarizzato è seguito rapidamente con la scoperta della variante H5N6 .
Durante il 2014-2015 , dicono le note del bollettino, questi due varianti del virus  H5 dell’influenza aviaria ha devastato gli Stati Uniti -ed è stata immediatamente seguita da quella nazione sperimentando due anni devastanti di epidemie influenzali umane- negli Stati Uniti gli scienziati ora riferiscono che dal 29 gennaio – 4 FEBBRAIO , la percentuale di pazienti americani che visitano il medico per i sintomi influenzali è stato del 4,8 per cento -che è ben al di sopra della ” linea di base nazionale ” per visite da influenza – la soglia di ciò che tipicamente si vede in bassa stagione – è 2,2 per cento .
Quante persone sono state uccise negli USA da quella che si ritiene essere ” un’arma ” le varianti del virus H5  dell’influenza aviaria dal 2014, il bollettino dice sia impossibile saperlo per due ragioni:
1.) Negli Stati Uniti la segnalazione delle principali cause di morte è ferma al 2014 , e 2) Mentre le persone di età inferiore ai 50 anni che muoiono di influenza non sono elencati sotto la influenza e la polmonite statistica ( 55,227 morti ), mentre quelli sopra i 50 anni di età che muoiono di influenza sono messi in una categoria bizzarra con un nome di malattie croniche delle vie respiratorie inferiori   ( 147,101 decessi ) -che è un termine per definire l’enfisema, la bronchite ecc, e le cui vittime che contraggono l’influenza ricevono una condanna a morte virtuale da-e che il resto del mondo categorizza come morto di ” polmonite “, che uccide più persone di qualsiasi altra malattia in tutto il mondo .
L’attuale diffusione allarmante di questi virus  H5 dell’influenza aviaria sta diventando materia dei bollettini elettronici, dicono gli scienziati del Ministero della Salute, a Taiwan è previsto  l’abbattimento di 150.000 polli per arginare la rapida diffusione di questa malattia, e in Gran Bretagna, allo stesso modo oggi, stanno uccidendo 23.000 volatili infetti con questa malattia che hanno appena raggiunto l’Irlanda .
Per quanto riguarda che tipo di menti folli e maniaci  usino ” come arma ” questi virus H5 dell’influenza aviaria, in primo luogo, il bollettino afferma, che sono le fazioni globaliste americane il cui “principale / centrale”  leader scientifico è Bill Gates -e che, poco dopo che il presidente Obama ha preso il potere nel 2009,diventato uno stridente attivista il controllo e riduzione della popolazione globale attraverso i vaccini -e i cui ” crimini con vaccini ” per raggiungere questo obiettivo ha paralizzato e / o ucciso più di 47.000 persone  in India -e che ora hasviluppato un microchip contraccettivo telecomandato che questi mostri vogliono impiantare in tutte le giovani donne di tutto il mondo .
Per quanto riguarda il pieno ” obiettivo / master plan ” di questi globalisti, il bollettino conclude, è quello di diffondere in tutto il mondo da subito la variante del virus usandolo” come arma ” l’H5 dell’influenza aviaria che gli scienziati del MoH (in accordo con le stime di Bill Gates) dicono ucciderà più di 30 milioni di persone -ma potrà,  includere anche le nazioni allineate con i globalisti che richiedono vaccinazioni obbligatorie a tutti i loro cittadini-ma, sono concentrati per la maggiore in particolare sulle giovani donne, il fine è di renderle sterili. 
Fonte tratta dal sito .

sabato 25 febbraio 2017

Ex-Massone: le leggi contro la famiglia sono promosse dalle Logge Massoniche

Serge Abad-Gallard è un francese di origine spagnola che sa come funziona la massoneria. Per oltre vent’anni è stato membro di una loggia che ha lasciato dopo essersi convertito al cattolicesimo.

Nel suo libro ‘Perché ho smesso di essere massone’ spiega come queste società lavorano. Il prezzo da lui pagato per avere pubblicato questo libro è stato alto, dal momento che poco dopo la sua pubblicazione è stato licenziato dal lavoro.
Il giornale Actuall ha parlato con Serge sull’influenza della massoneria nelle leggi sociali che vengono imposte in tutto il mondo, su qual’è il vero potere che detiene e chi è il loro nemico principale. Che relazione ha la massoneria con le leggi di ingegneria sociale, come l’aborto, l’eutanasia, il divorzio o il matrimonio gay?
Le leggi che sono state emanate dall’Assemblea nazionale sono state pensate e formalizzate nelle logge. In particolare nella Gran Loggia di Francia, nel Grande Oriente e Diritto Umano di Francia. Posso testimoniare che ogni anno tutte le logge di Diritto Umano in cui sono stato massone per 23 anni, lavorano su un problema sociale comune, realizzando poi un documento di sintesi che viene inviato ai dirigenti nazionali. E questi, dopo una revisione finale, trasmettono tale documento al Presidente della Repubblica.
Nel libro ‘Perche’ ho smesso di essere un massone’ Serge Abad-Gallardo raccoglie l’esperienza personale di 23 anni nella massoneria. Ecco una breve intervista.
D: La massoneria ha tanta influenza?
R: C’è un gruppo importante di massoni in Parlamento. Si chiama ‘Fraternità Parlamentare’ e si compone di 400 massoni di tutte le appartenenze massoniche, tutti alti funzionari e parlamentari. Sono quasi il 20% in Parlamento. E tutto questo senza considerare i muratori deputati che non appartengono a questo gruppo. Votano queste leggi sociali (aborto, matrimonio, gay, ecc.), in primo luogo come massoni, qualunque sia il loro partito politico. Tutte queste leggi sociali che sono contrarie al diritto naturale, sono già state sviluppate e scritte nelle logge, prima di essere votate.
Libri e varie…
D: Ma questa è una frode nei confronti dei cittadini…
R: Tutto questo potere massonico è antidemocratico. I massoni in Francia rappresentano lo 0,3% della popolazione francese, ma i massoni della Fraternità parlamentare sono il 20% dei deputati.
D: Perché la massoneria sostiene questo insieme di leggi contro la famiglia?
R: La massoneria è l’obbedienza più anticattolica ed anticlericale. La massoneria è per loro una vera religione, come è scritto nel mio libro. Le sue fondamenta sono totalmente diverse ed opposte alla morale cattolica, che fa della famiglia la base della società. Promuove le leggi contro la famiglia cercando di distruggere la Chiesa Cattolica. Questa è una ragione per cui affermo che non è possibile essere cattolici e massoni.
D: Che interesse ci sono dietro queste manovre politiche per cambiare la società?
R: Ci sono vari interessi, in primo luogo la massoneria vuole imporre il loro modo di vedere e di essere. Parlano di tolleranza, ma sono tolleranti solo con le idee che non sono in contrasto con l’ideologia massonica. Posso testimoniare che se sei un massone non puoi dire in loggia che l’aborto è un crimine, per esempio. In secondo luogo, la massoneria è convinta di avere le chiavi della felicità del genere umano e che solo loro possono ‘dare la luce’ ai ‘poveri’. Infine ci sono probabilmente ragioni economiche. L’uomo che non ha famiglia, diventa un essere che il potere economico globale può utilizzare in ogni modo e in ogni luogo. Cosi Jacques Attali (membro Bilderberg e massone) consigliere di diversi presidenti francesi, spiega nel suo libro ‘L’Homme Nomade’ che il fatto di non avere famiglia rappresenta lo sviluppo culturale e economico chiave, e quindi la felicità.
D: Come è entrato in massoneria?
R: Quando avevo 33 anni. Ne sono uscito quando ne avevo 56. In quel momento ho iniziato una carriera come ufficiale architetto e direttore di urbanistica di un comune di 50.000 abitanti. Un agente immobiliare che era mio amico ed era un ufficiale in massoneria mi ha proposto di entrare. Mi sono iscritto perchè ero alla ricerca di risposte alle domande sulla vita, del tipo perchè sono vivo e qual è il senso della vita.
D: Come funziona la massoneria?
R: La massoneria dice che funziona democraticamente. Ma è una bugia. I massoni che sono negli alti gradi controllano tutto e le elezioni interne sono programmate ed organizzate da loro. Poi quando è tutto pronto, allora si vota per scegliere il venerabile maestro e gli ufficiali. La massoneria non è un gruppo democratico, ma iniziatico. Dovete sapere che quando si entra in massoneria si viene osservati dai massoni ufficiali o dagli alti gradi, per vedere se è possibile ottenere il massimo grado.
D: Allora perchè ha smesso di essere un massone?
R: Bene, perchè sono arrivato alla fede e alla Chiesa Cattolica. Il Signore mi ha dato la Grazia ed ho potuto comprendere la sua presenza ed il suo amore assoluto. Nel 2002 ho trovato un sacerdote francescano. Ho parlato con lui diverse volte e sentito la presenza di Gesù in me. Anche se credevo in Dio in quel momento, non sono ritornato alla Chiesa.
Poi ho trovato un altro sacerdote di Antibes. Gli dissi che sentivo il bisogno di pregare e ricevere la comunione, ma che avevo dimenticato tutte le mie preghiere. Lui mi sorrise e mi disse che Dio ama le preghiere formulate con le nostre parole e i nostri cuori. Cosi ho fatto. Molto più tardi, nel 2011, mentre ero in macchina, ascoltai alla radio un rosario e fu come se una ‘spada d’amore’ mi trafiggesse il cuore. Decisi di andare un paio di giorni a Lourdes. Un anno dopo, nel 2012, tornai di nuovo a Lourdes e andai a pregare il rosario presso la Grotta della Vergine Maria. Dopo aver finito la preghiera, improvvisamente caddi a terra: sentivo che le mie gambe erano paralizzate, nonostante io sia sempre stato un tipo molto atletico.
La gente, dopo un po’ mi aiutò e da quel momento ho realizzato l’amore e la potenza di Dio. In seguito, feci un ritiro di una settimana in un’abbazia e lì la mia fede si è completamente sviluppata. Sono andato a messa tutti i giorni. Ho cominciato a pregare ogni mattino ed ogni sera. Poi ho capito che la massoneria era incompatibile con la fede. L’ho scoperto per me stesso.
D: Perchè la loggia massonica odia il cattolicesimo?
R: Perchè naturalmente, l’ideologia della massoneria è totalmente antagonista ed è in stretto contrasto con la Parola di Dio. Questo non significa che i cattolici non possono parlare con i massoni. Noi cattolici dobbiamo parlare a tutti gli uomini. E, naturalmente, con la massoneria, ma dobbiamo dire loro ciò che è veramente la Chiesa e la Parola di Dio, perchè essa non possa più denigrare la Chiesa. La massoneria inganna le persone per farle entrare nelle loro logge. Il sogno della massoneria è rubare i cattolici alla Chiesa ed accoglierli nelle logge.
D: Qual è’ il vero potere della massoneria in politica e nell’economia mondiale?
R: In tutto il mondo stanno attuando leggi simili come l’aborto, il divorzio, il matrimonio gay, l’eutanasia… Queste leggi sono di origine massonica. Si scelgono appositamente insegnanti, funzionari e politici, cioè persone adatte che possono influenzare la società… e questo avviene in tutto il mondo. Pertanto, ci avviciniamo ogni giorno, sempre più e senza rendercene conto, all’ideologia massonica.
D: Quanti massoni sono nel governo della Francia?
R: I massoni sono sempre stati più numerosi nei governi di sinistra che in quelli di destra. Per esempio nel governo di Jean-Marc Ayrault (primo ministro di Francois Hollande, prima di Manuel Valls), i massoni erano molti. Tre su quattro ministri erano massoni. Questo non si vede dalla Terza Repubblica Francese. Nel governo di Manuel Valls sono molti meno, perché vuol attirare il partito socialista ed il voto delle persone del centro-destra. Ma è un massone del Grande Oriente di Francia, da più di 10 anni. La sua loggia, situata da Evry si chiama ‘Ne’ Dio ne’ padrone’ e mira a sviluppare l’utopia massonica. Inoltre, Manuel Valls è uno stretto amico di Alain Bauer, che era Gran Maestrro Nazionale del Grande Oriente. Serve da collegamento per Valls con la massoneria francese e soprattutto con il Grande Oriente che è la più potente loggia in Francia.
D: In Spagna c’è una grande influenza della massoneria in politica?
R: Certo. Dovete capire che la massoneria ha influenza in tutti i paesi. Io non vivo in Spagna, ma nell’aprile del 2015 ho trascorso una settimana a Madrid per promuovere il mio libro ed ho capito questa influenza. Essa esiste, ma è meno diffusa che in Francia. Per esempio, leggevo sulla stampa spagnola che i membri del PSOE volevano imporre alle scuole private e cattoliche corsi di cittadinanza al posto della religione. Come se un cattolico non potesse essere un cittadino! Questo, per esempio, è un’ideologia tipica della massoneria.
Fonte tratta dal sito .

giovedì 23 febbraio 2017

Lord Rothschild : E' la mia famiglia che ha creato Israele




Lord Jacob Rothschild aveva ammesso che la sua famiglia è stata 'cruciale' per la creazione di Israele, in una intervista al  Times of Israel .

L'ottantenne Rothschild in una recente intervista ha detto che i suoi antenati " hanno contribuito a spianare la strada per la creazione di Israele ," costringendo il governo britannico a firmare laDichiarazione di Balfour nel 1917.

E' comunemente creduto che i  Rothschild abbiano  progettato la prima guerra mondiale e aspettato fino al 1917, quando la Gran Bretagna ha mostrato segni di difficoltà. La famiglia sionista ha poi promesso al governo britannico di poter convincere gli Stati Uniti a entrare in guerra e garantire la vittoria alla Gran Bretagna contro la Germania, e come base dell'accordo il governo britannico avrebbe consegnato il controllo della Palestina ai sionisti.

Così è stato creata la Dichiarazione Balfour , che è una lettera ufficiale del  Ministro degli Esteri del governo Britannico James Balfour al barone Rothschild.

Essa afferma che:
 "Il governo di Sua Maestà vede con favore la costituzione in Palestina di un focolare nazionale per il popolo ebraico, e sarà in loro potere di facilitare il raggiungimento di questo obiettivo."

Uprooted Palestinians  report:

Durante un'intervista televisiva, il Times of Israel  riferisce che Balfour ha rivelato per la prima volta il ruolo del cugino Dorothy de Rothschild.

Rothschild ha descritto Dorothy, che nei suoi anni al momento, "devoto a Israele" e ha detto: '. Quello che ha fatto, era di cruciale importanza' "

Rothschild ha detto che Dorothy imparentato con il leader sionista Chaim Weizmann dell'establishment britannico. Dorothy "ha detto Weizmann che ha imparato molto in fretta, come integrare, come inserirsi nella vita dell'establishment britannico."


Rothschild ha detto che il modo in cui è stata procurata la dichiarazione  è  straordinario. "E' stato il pezzo  di opportunismo più incredibile  ".


"[Weizmann] arriva a Balfour," come descritto da Rothschild ", e incredibilmente, persuade Lord Balfour, e Lloyd George, il primo ministro, e la maggior parte dei ministri, che a questa idea di un focolare nazionale per gli ebrei dovesse essere consentito di prendere posto . Voglio dire, è così, così improbabile ".

L'intervista è stata  condotta da un ex ambasciatore israeliano Daniel Taub come parte del progettoBalfour 100. Taub ha intervistato Rothschild a Waddeston Manor nel Buckinghamshire, un maniero lasciato per via testamentaria alla  famiglia Rothschild nel 1957, dove è custodita la Dichiarazione.


Secondo l'ambasciatore Taub, la dichiarazione "ha cambiato il corso della storia per il Medio Oriente."

Il Times riporta che Rothschild ha detto che la sua famiglia, al momento si è divisa sull'idea di Israele, sottolineando che alcuni membri " hanno pensato che non  fosse una buona cosa che questa nazione si stabilisse in quel luogo".

Le lettere di Dorothy sono anch'esse conservate a Waddeston. Esse descrivono i  rapporti successivi avuti con diversi leader sionisti e i suoi consigli all'organizzazione della Conferenza Sionista, secondo il Times.

Rothschild ha detto che la dichiarazione è stata perfezionata con cinque bozze prima di essere rilasciata quella finale  il 2 novembre, 1917.

Alison Weir riporta nel suo libro, Against Our Better Judgment: The Hidden History of How the U.S. Was Used to Create Israel , che le bozze della dichiarazione sono andate avanti e indietro tra i sionisti negli Stati Uniti prima che il documento fosse finalizzato. Lo scrittore principale segreto era il sionistaLeopold Amery.

Fonte tratta dal sito .