domenica 25 febbraio 2018

Informatore dell’ONU: Nazioni Unite, Oxfam e Clinton Foundation compiono traffico di esseri umani a scopi sessuali

Un coraggioso informatore è passato alla cronaca affermando che le Nazioni Unite, Oxfam e la Fondazione Clinton trafficano su bambini e li vendono per scopi sessuali.
Secondo l’ex capo delle Nazioni Unite, Andrew Macleod, le principali agenzie internazionali di aiuto sono responsabili per il traffico sessuale di bambini in molti dei paesi in cui operano.
Parlando con il Daily Mail, l’ex dirigente delle Nazioni Unite fornisce dettagli grafici per dimostrare che le organizzazioni di beneficenza in tutto il mondo, compresa la Fondazione Clinton, sono gestite da un numero sproporzionatamente elevato di pedofili e sono colpevoli di traffico sessuale.
Sostiene che il Servizio di intelligence criminale nazionale del Regno Unito ha avvertito le associazioni di beneficenza 20 anni fa che la pedofilia organizzata stava diventando diffusa nel mondo in via di sviluppo. Il National Intelligence Criminal Service ha affermato che i pedofili lavoravano per associazioni di beneficenza internazionali per ottenere l’accesso ai minori. La natura del settore  (che dovrebbe presumibilmente fornire assistenza umanitaria) ha anche fornito ai pedofili una copertura.
Ma secondo MacLeod, questi avvertimenti sono stati ignorati, forse perché ormai era già troppo tardi …
Le parole di MacLeod colpiscono l’industria degli aiuti: “Quelli che negano di averli o mentono o hanno la testa sepolta così nella sabbia così a fondo che la loro ignoranza è intenzionale”.
Afferma inoltre che questo problema è stato “di conoscenza comune nei circoli di aiuto per quasi 30 anni”.
Quando lavorava per la Croce Rossa in Jugoslavia, nel 1996, MacLeod aveva sentito parlare di un locale notturno “Florida 2000” nella città bosniaca di Zenica, dove le prostitute lavoravano dall’età di 14 anni.
Queste ragazze erano state trafficate dalle Nazioni Unite per il loro piacere personale, dalla nazione vicina della Moldavia.
MacLeod è stato testimone di quanto Kathryn Bolkovac, funzionario delle Nazioni Unite, ha cercato di esporre a quel tempo. È stata prima retrocessa e poi licenziata. È stata lanciata una campagna per farla tacere e distruggere la sua credibilità. Nel 2010 la sua storia è stata trasformata in un film, “Whistleblower“, con Rachel Weisz.
I lavoratori umanitari guadagnano in genere 30.000 sterline all’anno, ma lavorano in paesi in cui i guadagni annuali possono arrivare a 300 sterline. Questo dà loro un’enorme ricchezza relativa, consentendo loro di vivere come re, con il tipico gusto perverso della regalità.
I Pedofili guadagnano un’enorme influenza lavorando per potenti organizzazioni internazionali, come l’ONU o l’Oxfam, e sono la piattaforma perfetta per orchestrare l’abuso e lo sfruttamento degli esseri umani, in particolare i più vulnerabili della società: i bambini.
MacLeod è stato chiaramente spronato all’azione dalle rivelazioni degli operatori umanitari di Oxfam che hanno assunto prostitute minorenni ad Haiti già nel 2011.
Il Daily Mail ha indagato e scoperto il sontuoso appartamento in cui vivevano gli operai di Oxfam mentre lo urlavano con “Caligula Orgie”.
Oxfam ha indagato nel 2011, ma non ha fatto alcun accenno agli abusi sessuali, ma ha assicurato che le irregolarità “non erano finanziarie”.
Mandarono un investigatore esperto ad Haiti per scoprire cosa fosse successo, ma quando non gli piacque quello che scoprì, finirono per perseguire l’investigatore per frode! È lo stesso modello della Jugoslavia e Kathryn Bolkovac – distruggi l’investigatore per proteggere i crimini?
Sette anni dopo, l’insabbiamento di Oxfam sta andando a pezzi.
L’attrice Minnie Driver ha interrotto le connessioni con Oxfam e ha lasciato il suo ruolo di “ambasciatore” per l’organizzazione benefica.
Nel frattempo, il presidente internazionale di Oxfam è stato arrestato per frode in Guatemala pochi giorni fa.
Con queste terribili verità che vengono rivelate al pubblico, lo stesso pubblico le cui donazioni sono essenziali per la sopravvivenza delle compagnie di aiuti internazionali, le cose sembrano improvvisamente molto rischiose.
Gli abusi della Fondazione Clinton ad Haiti sono ben noti. Oxfam ha preso una strada di spartiacque per prendere le distanze dalla Fondazione Clinton quando la sua grottesca frode degli haitiani fu esposta a livello internazionale. Nell’ottobre del 2016, Breitbart ha riferito di un membro della Fondazione Clinton che descrive “come Oxfam ci ha fregato”.
Ma la verità è che Oxfam non è stato migliore.
Ora un’altra grande organizzazione benefica viene trascinata in questo scandalo. L’International Rescue Committee (IRC), guidata dall’ex politico britannico David Miliband, ha visto bloccare il proprio finanziamento dallo stato del Regno Unito perché non riusciva ad afferrare questi problemi. Ma il popolo britannico non fu informato, finché non fu trapelato un rapporto dannoso.
Donald Trump è dietro a questo? L’ordine esecutivo di Trump che ha come obiettivo “Traffico di esseri umani e individui corrotti“, firmato il 21 dicembre 2017, suggerisce che potrebbe esserlo.
In effetti, poco prima che il rapporto dannoso trapelasse, IRC e David Miliband, stavano urlando a tutti i polmoni che l’amministrazione Trump aveva appena tagliato loro i finanziamenti!
Con la campagna globale per #pedogate che continua a ritmo sostenuto, è difficile non considerare che queste organizzazioni caritatevoli corrotte hanno fatto a meno dei crimini più gravi per molto, troppo lungo tempo. Secondo gli addetti ai lavori come MacLeod, ci sono molte altre rivelazioni inquietanti che verranno.
Con crimini inquietanti come questi che si verificano in tutto il mondo e le vite dei bambini distrutti da quelli al potere, abbiamo bisogno che altre voci coraggiose si facciano  avanti e ci dicano la verità.
Di John White
Fonte tratta dal sito .

0 Comments: