lunedì 14 maggio 2018

L'ABITO FA LA MONACA SCARLATTA (ALFIE & OMEGA)

Unico indizio la luna piena:
Il 23 Aprile scorso, Il Duca e la Duchessa di Cambridge hanno presentato orgogliosi il loro terzo figlio al mondo sulle scale dell’Ospedale St. Mary e in molti hanno notato questo dettaglio del vestito di Kate che si mostrava ai sudditi ansimanti ed in cerca di conferme genitoriali.
Si è presentata con un bel completino molto british, curiosamente molto simile, anzi, praticamente identico a quello indossato da MIA FARROW nel film Rosemary's Baby di Polanski.
Sulla scia della lieta notizia, i commentatori della rete hanno paragonato l’abito della Duchessa Kate a quello di Rosemary.
Rosemary nel film viene drogata da una congrega di streghe, concupita dal diavolo e costretta a dare alla luce l'anticristo.
Secondo Fox News, la somiglianza tra i vestiti è sconcertante: entrambi sono a maniche lunghe color rosso scarlatto con colletto composto da un merletto bianco.

Contemporaneamente a questa lieta notizia reale, moriva Alfie, il bambino inglese affetto da un male incurabile che, dopo lunghe e penose malattie, ci lasciava tra dubbi e certezze sull'accanimento terapeutico riservato ai minori e sulla giurisprudenza che riguarda questo delicato argomento. Personalmente sono contrario all'accanimento terapeutico, sono a favore in certi casi estremi all'eutanasia, ma nutro forti dubbi sul fatto che debba essere la magistratura e la scienza a decidere se continuare o meno certe terapie, o se impedire possano curarsi altrove, rispetto alla struttura che ha deciso di staccare la spina, i minori che soffrano di malattie neurovegetative e non possa avere l'ultima parola la famiglia stessa, ovviamente, con tutte le eccezioni del caso.
Essendo laico e libertario, preferisco errori familiari ad orrori di stato.

“Ogni nuova vita comporta la perdita di un'altra vita. L'equilibrio del mondo dev'essere mantenuto” cit. BASILE "Il Racconto dei racconti"
LUIS nasce quando muore ALFIE, i due casi si incrociano, nasce un principe tra la folla in festa e muore un suddito tra le lacrime di tutti.
Altra suggestione è quella del piccolo Charlie che ha avuto un destino molto simile a quello di Alfie, bambino morto 9 mesi fa, più o meno nel periodo in cui è stato concepito Luis. Entrambi i bambini morti distano esattamente 9 mesi e muoiono per una malattia incurabile, entrambi piccolissimi, stesso caso mediatico, stessa risonanza, stessa propaganda politica, stesse implicazioni suggestive e simboliche. Sicuramente saranno tutte coincidenze, ma è curioso che la morte di due bambini piccoli sudditi che sono stati casi mediatici nazional-popolari identici, corrispondano uno al periodo del concepimento e l'altro a quello della nascita del piccolo principe.
Sembra uno schema presente nelle favole esoteriche di Basile ed anche un rituale magico sacrificale di quelli descritti dal filosofo nero Crowley.

L'ABITO FA LA MONACA SCARLATTA... 
cit.
Nel film ROSEMARY rimane incinta dell'anticristo, violentata da un demone rettiliano interpretato nella realtà dal capo della Chiesa di Satana Anton LAVEY, all'epoca amico del regista.
Il regista Polanski è tenuto sul filo del rasoio da 50 anni. Dopo che lo "indussero" ad andare a letto con una ragazzina di 13 anni, fu ricattato per aver girato questo grande film che però non scrisse lui (Il romanzo è di IRA LEVIN ed è dei primi anni 60) e che gli fu offerto di girare da famosi produttori che frequentavano la Process Church, ambiente magico di facciata e costola (come da prassi) del ramo esoterico dei servizi.
Ambiente che si prefiggeva di unire a se gente dello spettacolo, cantanti rock, artisti, attori.
A metà strada tra il satanista, l'orgiastico, ma anche il cattolico. Molto simile alla setta satanico-mormonica del film Horror SILENT HILL.
Quindi dai suoi produttori magici fu "costretto" da un lato, in cambio di una notorietà mondiale, a veicolare e celebrare quella che viene chiamata in seguito ROSA ROSSA, ISHMAEL, ovvero, il sistema dei sistemi (aggiungo io, non tanto una setta ma una matrice operativa) e dall'altro ricattato ad accettare lo status quo e a non farsi troppe domande.
Utilizzato contemporaneamente come araldo e come capro, infatti la moglie, come da contrappasso, muore incinta, mentre nel film si salva in quanto accetta quella di realtà.
Polanski fu il medium perfetto per descrivere quel mondo e quei personaggi che lo abitano, ed al tempo stesso, il cristo sacrificale (sua moglie) ricattato a vita per non uscire dal binario magico prestabilito.
Negli stessi giorni in cui avveniva lo scambio cosmico tra il nascituro ed il morituro, Polanski era stato invitato in Inghilterra a presenziare il libro sulla morte della moglie, sua la prefazione, mentre Tarantino, sempre in Inghilterra, rilasciava un'intervista dove raccontava gossip sul suo prossimo film che, pare, parlerà della setta Manson e dell'omicidio di 10050 cielo drive.
Ovviamente, tutte casualità, assonanze, suggestioni, però davvero curiose ed interessanti...


La linea di successione al trono britannico:
Il terzo figlio di William e Kate sarà quinto nella linea di successione al trono.
Questi sono i 16 successori della regina Elisabetta:

• Principe Carlo: a quasi 69 anni Charles sarà il più vecchio erede ad accedere al trono britannico. Si discute se diventerà Re Carlo III o assumerà il nome di Re Giorgio VII.

• Principe William: come primogenito del primogenito della regina, William erediterà il trono dopo suo padre. C’è la piccola possibilità che Carlo abdichi in suo favore, facendo diventare così direttamente William il successore della regina Elisabetta.

• Principe George: oggi ha solo 4 anni, ma è già il terzo in linea di successione, essendo il primogenito del primogenito del primogenito della regina.

• Principessa Charlotte: come erede di riserva al trono, Charlotte farà da supporto al fratello maggiore finché non avrà una famiglia tutta sua.

• Principe Louis: è nato il 23 aprile 2018.

• Principe Harry: Fino alla nascita del neonato principe Louis, Harry era il quinto in linea di successione, ma oggi diventato sesto. Dai suoi commenti sulla possibilità di diventare re un giorno si capisce che l’idea non lo attiri così tanto. Il 19 maggio 2018 sposa l’attrice Meghan Markle.

• Principe Andrea: Il figlio secondogenito della regina, il duca di York, ora sesto, diventerà settimo in linea di successione quando nascerà il terzo figlio di William. Ciò significa che potrà ufficialmente sposare chiunque voglia senza dover prima ottenere il permesso dalla regina.

• Principessa Beatrice: è la figlia maggiore del Duca di York e l’ex moglie Sarah Ferguson

• Principessa Eugenia: è la sorella minore di Beatrice. Entrambe le sorelle possono sposare chiunque vogliano senza dover chiedere alla nonna sovrana il permesso

• Principe Edward: Il conte di Wessex è l’ultimo figlio della regina Elisabetta e il principe Filippo, ma a causa di una legge del 1701 (che è stata modificata nel 2013), Edward si trova in un gradino più alto della sorella maggiore Anna, nella linea degli eredi al trono. Non succederà la stessa cosa invece alla principessa Charlotte, che non potrà essere “scavalcata” dal fratello minore, anche se maschio.

• James, visconte Severn: ha dieci anni ed è l’unico figlio maschio del principe Edward e di sua moglie, Sophie. Perché è nato nel 2009 – la legge si applica a quelli nati dopo l’ottobre 2011 – è stato in grado di tagliare in fila davanti a sua sorella maggiore, Louise.

• Lady Louise Mountbatten-Windsor: la tredicenne, che fu damigella d’onore al matrimonio del Principe William e di Kate Middleton, pur essendo più grande del fratello James, si trova dietro di lui nella successione, poiché nata prima dell’approvazione del Crown act, che invece “tutela” la principessa Charlotte.

• Principessa Anna: Anna è la terzogenita della regina Elisabetta

• Peter Phillips: è il figlio della principessa Anna

• Savannah Phillips: è la figlia di 6 anni di Peter Phillips

• Isla Phillips: Isla, ha cinque anni, ed è la sorella minore di Savannah

• Zara Tindall: l’ultima in linea di successione ed è la primogenita della principessa Anna, sposata con l’ex giocatore di rugby britannico Mike Tindall Leggi anche: Il piano segreto che sarà attivato alla morte della regina Elisabetta.

Fonte tratta dal sito .

0 Comments: